ricerca
avanzata

Oltre il disagio giovanile. Strategie di prevenzione e recupero: Strategie di prevenzione e recupero. E-book. Formato PDF

Un ebook di  Balzano Giacomo  edito da Franco Angeli, 2011

  • € 14,50

Le forme ricorrenti del disagio giovanile, al risultato di più variabili, alcune di esse sono “ endogene” e vanno comprese nella sfera della organizzazione evolutiva della personalità (tra corporeità e psiche), del vissuto emozionale e valoriale, nel feedback emozionale connesso all’approccio e/o al superamento di problemi e difficoltà, così come l’effetto dei successi e/o insuccessi; altre variabili sono di natura “ esogena” e vanno ricondotte alle influenze dell’ambiente, ai condizionamenti indotti dal rispetto delle norme, agli esempi di condotta di chi è leader o emergente nel rappresentare gli organismi e le istituzioni, al vissuto dei valori giudicati socialmente condivisi; altre variabili sono “endo/esogene” , cioè riconducibili al modo personale di cogliere e interpretare i modelli di vita associativa, culturalmente definiti. La combinazione di queste variabili producono digerenti modi di comportarsi, infatti molti domi strano una esasperata ricerca di stimoli intensi, capace di provocare le più forti sensazioni, altri invece si mostrano abulici, annoiati, anedonici, insensibili, in molti casi sembra che il loro comportamento sia condizionato da un forte innalzamento della loro “ SOGLIA DI GRATIFICAZIONE”, per molti giovani, infatti le attività a rischio, straordinariamente pericolose, sono degne di attenzione e perciò , perseguite a costo della vita stessa, sono situazioni, che fanno pensare a disturbi più o meno gravi del rapporto dei giovani con la realtà, il loro comportamento è interpretato come antisociale.

Recensione Unilibro a cura di rorym87
1
4

Informazioni bibliografiche

  • Titolo: Oltre il disagio giovanile. Strategie di prevenzione e recupero: Strategie di prevenzione e recupero. E-book. Formato PDF
  • AutoreBalzano Giacomo
  • Editore: Franco Angeli
  • Data di Pubblicazione: 20 Dicembre '11
  • Genere: SCIENZE MEDICHE. MEDICINA
  • ArgomentoPsicologia clinica
  • Pagine: 160
  • Formato: PDF
  • Protezione: Adobe DRM
    (richiede Adobe Digital Editions)
  • Anteprima: Non permesso
  • Stampa: Non permesso
  • Copia-e-incolla: Non permesso
  • Condivisione: Permesso limitato
  • Da testo a voce: Non permesso
  • ISBN-13: 9788856809978
 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Oltre il disagio giovanile. Strategie di prevenzione e recupero: Strategie di prevenzione e recupero. E-book. Formato PDF"
rorym87, 2012-05-09
4

Le forme ricorrenti del disagio giovanile, al risultato di più variabili, alcune di esse sono “ endogene” e vanno comprese nella sfera della organizzazione evolutiva della personalità (tra corporeità e psiche), del vissuto emozionale e valoriale, nel feedback emozionale connesso all’approccio e/o al superamento di problemi e difficoltà, così come l’effetto dei successi e/o insuccessi; altre variabili sono di natura “ esogena” e vanno ricondotte alle influenze dell’ambiente, ai condizionamenti indotti dal rispetto delle norme, agli esempi di condotta di chi è leader o emergente nel rappresentare gli organismi e le istituzioni, al vissuto dei valori giudicati socialmente condivisi; altre variabili sono “endo/esogene” , cioè riconducibili al modo personale di cogliere e interpretare i modelli di vita associativa, culturalmente definiti. La combinazione di queste variabili producono digerenti modi di comportarsi, infatti molti domi strano una esasperata ricerca di stimoli intensi, capace di provocare le più forti sensazioni, altri invece si mostrano abulici, annoiati, anedonici, insensibili, in molti casi sembra che il loro comportamento sia condizionato da un forte innalzamento della loro “ SOGLIA DI GRATIFICAZIONE”, per molti giovani, infatti le attività a rischio, straordinariamente pericolose, sono degne di attenzione e perciò , perseguite a costo della vita stessa, sono situazioni, che fanno pensare a disturbi più o meno gravi del rapporto dei giovani con la realtà, il loro comportamento è interpretato come antisociale.