ricerca
avanzata

Templari ieri e oggi. L'antico ordine tra storia e mistero. E-book. Formato EPUB

Un ebook di  Caruso Giandomenico  edito da Mondi Velati, 2013

I Templari erano uomini che seguirono il Filo doro, quel simbolo del sapere che nasce dall'esperienza personale e che è libero dai condizionamenti istituzionali. È un filo perché ha rappresentato e rappresenterà sempre la continuità dell'esperienza sempre antica e sempre nuova ed è esile perché in ogni generazione questa consapevolezza è stata mantenuta da una minoranza di individui iniziati ad una via sottile per la ricerca della Verità invisibile e per l'elevazione dell'Umanità. Questo percorso iniziatico non si ferma dunque al mondo della realtà terrena, perché ricerca in ogni cosa il senso anagogico più profondo. Questo senso anagogico, come disse l'amico Dante, "è quando spiritualmente si pone una scrittura, la quale, ancora nel senso litterale, eziandio per le cose significate significa delle superne cose dell'eternale gloria", ossia il senso riposto di una scrittura la quale, anche nel suo senso letterale, tratta argomenti di ordine spirituale; e va nettamente distinto dal senso allegorico e da quello morale che, in suo paragone, hanno, almeno dal punto di vista spirituale, un'importanza di gran lunga secondaria. Solo la Verità può far libero l'uomo dai suoi pregiudizi e dalle ideologie: senza la Verità non ci può essere liberta. La Verità non e lì pronta all'uso, bisogna cercarla mettendosi in cammino con una notevole apertura mentale e, sopratutto, con il desiderio del cuore e, spesso, è scomoda perché intacca vari equilibri istituzionali. I cavalieri Templari avevano saputo di verità scomode e sconvolgenti? Ma perché scomode e per chi? E che cosa scoprirono dopo nove anni di scavi presso la grande moschea di Al-Aqsa dove una volta sorgeva il Tempio del re Salomone?

Informazioni bibliografiche