ricerca
avanzata

Poesie. E-book. Formato PDF

Un ebook di  Carducci Giosuè  edito da Feltrinelli, 2011

L’antologia di poesie carducciane curata da William Spaggiari si ripromette di presentare al lettore il Carducci lirico nelle sue molte sfaccettature, senza intenzioni meramente celebrative o forzatamente attualizzanti, per cogliere i segnali di una sensibilità poetica spesso oscillante, nutrita di dottrina, polemicamente ancorata all’antico ma anche aperta al nuovo. Sono ovviamente raccolte alcune delle liriche più belle e meritatamente celebri, rappresentative di un gusto storicamente radicato e di una particolare poetica, in cui l’eloquenza si somma a una saldissima base retorica; ma anche poesie meno famose e meno lette che per varie ragioni presentano però motivo di interesse e novità. L’attenzione si concentra sulle sperimentazioni (anche metriche) giovanili; l’attenzione ai luoghi (Bologna, la Maremma) e ai grandi personaggi, che costituiscono una specie di pantheon delle glorie (soprattutto) italiche e un termine di paragone ineludibile (Dante, gli umanisti, Monti, Metastasio, Giordani); la dimensione memoriale e privata; il doppio rapporto con l’antico: la perfezione intangibile della grecità da una parte e dall’altra la romanità come termine di raffronto, aspramente polemico, con la decadenza del mondo moderno; la rievocazione del medioevo, inteso come austere virtù rurali e come dolente malinconia cavalleresca; la dimensione politica, in cui si risolve gran parte della sua personalità: le vicende risorgimentali, la storia presente, i suoi personaggi, la difesa della Rivoluzione francese, la polemica religiosa; infine l’ultimo Carducci, con le rime “alpine” e quelle per Annie Vivanti.

Informazioni bibliografiche