ricerca
avanzata

I fondamenti della filosofia del diritto. E-book. Formato PDF

Un ebook di  Gentile Giovanni  edito da Le Lettere, 2013

L'opera fu pubblicata per la prima volta nel 1916 e successivamente, vivente il Gentile, conobbe 3 edizioni, l'ultima delle quali nel 1937. Fu tradotta in spagnolo nel 1942. Secondo il progetto elaborato tra gli anni Quaranta e Cinquanta dalla "Fondazione Giovanni Gentile per gli Studi Filosofici", "I fondamenti della filosofia del diritto costituisce" il vol. IV delle "Opere sistematiche" del filosofo. Inizialmente il volume raccoglieva un corso di lezioni, tenute nell'anno accademico 1915/16, per gli studenti della facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Pisa. Fu poi successivamente arricchito di nuovi capitoli, con saggi degli anni Trenta. Nonostante i diversi interventi, il volume ha una sua innegabile coerenza di fondo, utile altresì a comprendere la natura delle scelte politiche del filosofo. Nella configurazione definitiva del volume il filosofo spiega che lo spirito, in quanto farsi, non è semplicemente attività pratica, bensì attuazione della realtà morale. Il diritto, pertanto, non deve essere concepito come fatto, come ciò a cui necessariamente occorre adeguarsi, bensì, nella intrinseca relazione dialettica del valore teoretico con quello morale, come realizzazione dello spirito, quindi del bene. Pertanto l'individualità particolare non può che continuamente risolversi nella sostanza universale attraverso la volontà, la quale garantisce la libertà dell'atto del soggetto. La vera legge è, quindi, quella che veramente si vuole e che esiste in interiore homine e non inter homines.

Informazioni bibliografiche