ricerca
avanzata

I costi del disagio psicosociale. Gli indicatori economico-finanziari del disagio. Risultati di un'indagine. E-book. Formato ePub

Un ebook di  Ferrari Giuseppe  edito da FerrariSinibaldi, 2010

Il disadattamento è una situazione in cui esiste maggiormente un problema di alterazioni comportamentali che possono emergere anche come problemi di disciplina con la nozione di antisocialità, in tal senso l’adolescente non vuole essere compreso, poiché si sentirebbe espropriato dal senso di individualità che lo protegge dalla più totale perdita di significato personale. Tra i concetti fino a ora illustrati, quello di devianza giovanile è senza dubbio il più difficile da inquadrare, secondo alcune teorie la devianza corrisponde all’effetto della risposta sociale sul singolo, infatti non è l’atto in sé deviante, ma lo diventa nel momento in cui quel comportamento non è accettato socialmente e quando si parla di devianza si parla anche di teoria dell’etichettamento dove viene chiamata in causa l’opinione pubblica, in quanto è la società che, giudicando un dato comportamento come deviante, inventa la devianza. Così facendo il deviante viene etichettato come OUTSIDER , cioè colui che sta al di fuori della vita sociale legittimata, stabilita, approvata, in sostanza la devianza non sarebbe altro che l’effetto dell’applicazione di certe regole e delle sanzioni da parte di alcuni (etichettatori) a danno di altri (trasgressori), ad esempio, se un bambino afferra spontaneamente, in un negozio, delle caramelle e e le mette in bocca per mangiarle, l’immagine che ne deriva è quella di un bambino trasgressore; se successivamente verrà colto nell’atto in cui prende la penna del suo compagno anche solo per scrivere, viene etichettato come un cleptomane. Quindi non è la devianza che genere il controllo sociale, ma viceversa è il controllo sociale a dar luogo alla devianza.

Recensione Unilibro a cura di rorym87
1
3

Informazioni bibliografiche

  • Titolo: I costi del disagio psicosociale. Gli indicatori economico-finanziari del disagio. Risultati di un'indagine. E-book. Formato ePub
  • AutoreFerrari Giuseppe
  • Editore: FerrariSinibaldi
  • Data di Pubblicazione: 31 Luglio '10
  • Genere: PROBLEMI E SERVIZI SOCIALI
  • ArgomentoDisadattamento
  • Pagine: 145
  • Formato: EPUB
  • Protezione: Filigrana digitale
  • Dimensione Kb: 2308
  • Anteprima: Permesso limitato a 20 Pagine
  • ISBN-13: 9788896826188
 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"I costi del disagio psicosociale. Gli indicatori economico-finanziari del disagio. Risultati di un'indagine. E-book. Formato ePub"
rorym87, 2012-05-09
3

Il disadattamento è una situazione in cui esiste maggiormente un problema di alterazioni comportamentali che possono emergere anche come problemi di disciplina con la nozione di antisocialità, in tal senso l’adolescente non vuole essere compreso, poiché si sentirebbe espropriato dal senso di individualità che lo protegge dalla più totale perdita di significato personale. Tra i concetti fino a ora illustrati, quello di devianza giovanile è senza dubbio il più difficile da inquadrare, secondo alcune teorie la devianza corrisponde all’effetto della risposta sociale sul singolo, infatti non è l’atto in sé deviante, ma lo diventa nel momento in cui quel comportamento non è accettato socialmente e quando si parla di devianza si parla anche di teoria dell’etichettamento dove viene chiamata in causa l’opinione pubblica, in quanto è la società che, giudicando un dato comportamento come deviante, inventa la devianza. Così facendo il deviante viene etichettato come OUTSIDER , cioè colui che sta al di fuori della vita sociale legittimata, stabilita, approvata, in sostanza la devianza non sarebbe altro che l’effetto dell’applicazione di certe regole e delle sanzioni da parte di alcuni (etichettatori) a danno di altri (trasgressori), ad esempio, se un bambino afferra spontaneamente, in un negozio, delle caramelle e e le mette in bocca per mangiarle, l’immagine che ne deriva è quella di un bambino trasgressore; se successivamente verrà colto nell’atto in cui prende la penna del suo compagno anche solo per scrivere, viene etichettato come un cleptomane. Quindi non è la devianza che genere il controllo sociale, ma viceversa è il controllo sociale a dar luogo alla devianza.