ricerca
avanzata

Modernità minoica. L'arte egea e l'art nouveau. E-book. Formato PDF

Un ebook di  Caloi Ilaria  edito da Firenze University Press, 2012

La sensazionale scoperta, agli inizi del Novecento, della civiltà preistorica di Creta, detta minoica dal nome del mitico re Minosse, e la contemporanea nascita dell'arte moderna in Europa, ha condotto molti studiosi a riconoscere analogie tra l'arte minoica e l'art nouveau. In questo lavoro si analizzano l'entità e il significato dell'impiego dell'arte minoica nelle produzioni tessili che hanno reso celebre l'artista Mariano Fortuny y Madrazo. I famosi "scialli Knossos", creati da Fortuny a partire dal 1906 nel suo atelier veneziano di Palazzo Pesaro Orfei, attualmente divenuto il Museo Fortuny, presentano motivi decorativi ripresi da decorazioni visibili su vasi e affreschi di noti centri minoici di Creta, quali Knossòs e Festòs, risalenti al II millennio a.C. Comprendere il suo modo di rappresentare e di far rivivere il passato e l'esotico, e nello specifico la civiltà minoica di Creta, significa penetrare nelle aspettative e nelle esigenze della società europea a cavallo tra il XIX e il XX secolo. Il richiamo ad una civiltà come quella minoica, che proprio agli inizi del Novecento viene etichettata dal mondo accademico come una civiltà "moderna", nonché come la prima civiltà "europea" per eccellenza, contribuisce a rendere à la mode gli "scialli Knossos" ad essa ispirati.

Informazioni bibliografiche