ricerca
avanzata

Magri da morire. E-book. Formato PDF

Un ebook di  Brigliadori Ivana  edito da Massetti Enrico, 2014

La poesia di Ivana Brigliadori, che in questa silloge raccoglie il meglio della propria produzione poetica, non è una poesia facile, né bella. E' invece una poesia difficile e dolente, dai suoni aspri, dal ritmo disarmonico, dai versi estremi, cortissimi o lunghissimi. Così come sono difficili ed estremi gli argomenti che l'autrice affronta; argomenti scomodi, che preferiamo rimuovere, liquidandoli con la stessa semplicità con cui cambiamo, con un clic del telecomando, il canale che non ci piace. Ivana Brigliadori ci impedisce di continuare a ignorare il male intorno a noi e di assuefarci; lo fa con una poesia che colpisce allo stomaco, duramente, proprio come il calcio che in 'Lardo', scagliato con violenza fuori dal normale, costringe il protagonista a vomitare e a prendere perciò coscienza della sua condizione di bulimico. Lo stile inquietante, surreale costringe il lettore a soffermarsi più volte e con attenzione su quel che sta leggendo e di conseguenza lo costringe a riflettere. L'anoressia, la bulimia, l'immigrazione clandestina, l'ipocrisia di certi matrimoni/paravento, la crudeltà degli ospizi, quella degli allevamenti intensivi, l'obnubilamento delle coscienze operato dalla TV e molto altro ancora è quello che troviamo in queste pagine. Nonostante questa analisi spietata dei mali del nostro tempo, l'approccio dell'autrice non è affatto pessimistico. Reagire a tutto questo si può: voltando pagina, come in 'Amore andato', oppure con la tenerezza di quella mano materna, profumata di gerani, che, nella bellissima 'Sera', si immerge nei capelli dell'autrice, per alleviare la fatica. Spero che molti vorranno leggere questo bel libro, per trarne la forza di guardare intorno a sé, senza paura. Per reagire all'ignavia che ci immobilizza. Flavia Falcone

Informazioni bibliografiche