ricerca
avanzata

Tutt'e tre. E-book. Formato PDF

Un ebook di  Pirandello Luigi  edito da Libri da Leggere, 2013

La poetica di Luigi Pirandello è stata ispirata, tra le altre cose, anche dai filosofi di fine Ottocento e, in particolare dall’irrazionalista Henri Bergson. Il pensiero che l’autore maturò fu che la vita ed il mondo non si arrestano mai dando vita ad un ciclo in continuo movimento. Da questa assunzione di fondo maturò anche l’idea che ogni persona è vittima di questo fluire continuo in cui nessuno può fare qualcosa perché a governare resta il caso. Mentre gli altri esseri viventi si abbandonano allo scorrere degli eventi, l’uomo è l’unico che si oppone cercando di lottare contro il caso. Ma non potendolo sconfiggere, assume delle maschere per dare un senso alla propria vita sulla terra. Le maschere costituiscono le forme fisse alle quali l’uomo può ancorarsi. Purtroppo, però, se la vita rappresenta un fluire continuo, bloccare questo flusso significa non vivere. Per i temi trattati e, probabilmente, anche per la provenienza geografica, Pirandello è stato spesso messo a confronto con Giovanni Verga. Anche se le tematiche possono apparire simili, in realtà i due autori differiscono molto. In questo romanzo, ad esempio, le tre donne protagoniste piangono il proprio defunto comportandosi in modo solidale le une con le altre. Non considerano l’uomo morto come proprietà esclusiva ma si uniscono insieme nel dolore. Ecco, dunque, che il tema della roba viene rivisitato. Anche questa novella, come molte altre dell’autore, è ambientata in un paesino siciliano i cui abitanti assumono delle maschere per poter sottostare al volere della società. Tutt’e tre fa parte della raccolta Novelle per un anno ed è stata scritta nel 1913. Proprio attorno a quell’anno, l’autore iniziò a maturare il suo interesse per il teatro. La prima fase è quella del Teatro Siciliano: Pirandello era ancora nella fase di sperimentazione con testi realizzati in dialetto siciliano che solo in un secondo momento, verranno tradotti per il grande pubblico.

Informazioni bibliografiche