ricerca
avanzata

Novecento plurale: Scrittori e lingua. E-book. Formato PDF

Un ebook di  Maria Antonietta Grignani  edito da Liguori, 2011

L’analisi delle forme è un atto critico, perché il tessuto della scrittura è banco di prova per l’interpretazione. Le quattro sezioni rispondono a altrettanti aspetti della prosa, che nel Novecento ha conosciuto una pluralità di soluzioni difficile da ingabbiare in categorie. All’insegna dell’umorismo e della polemica i capitoli sul travestimento dei nomi propri in Gadda e sulla narrativa graffiante di Mastronardi e Bianciardi. Tozzi, Landolfi e Tobino sono ricondotti a un tipico atteggiamento oscillatorio, tra richiamo della tradizione e impulso eversivo individuale. L’ottica diacronica ci porta verso il nuovo millennio, con i problemi posti dalla rapida evoluzione della società, dei costumi, dell’uso linguistico e del ruolo dell’intellettuale (Pasolini, Calvino, Lucentini). Gli esempi di Ginzburg e di Sanguineti indicano due diverse direttrici della lingua teatrale, la più sensibile all’oralità e alla vocalità, la più prossima ai cambiamenti e alle attese di oggi.

Informazioni bibliografiche