ricerca
avanzata

Don Chisciotte della Mancia. E-book. Formato EPUB

Un ebook di  Miguel de Cervantes  edito da Bibliotheka Edizioni, 2014

Don Chisciotte, il romanzo che narra le gesta di un vecchio nobile di campagna che, offuscato dalla pazzia, vuole riportare in vita gli ideali degli eroi della cavalleria, in un'epoca in cui quei valori non sono più attuali, è unanimemente considerato uno dei precursori del romanzo moderno, i cui esperimenti narrativi, di grande novità per il pubblico dell'epoca, esercitano sui lettori contemporanei un fascino ancora intatto. Pubblicata in due volumi a distanza di dieci anni l’uno dall’altro, l’opera nel corso degli anni ha ricevuto sempre maggiore attenzione da parte della critica letteraria che, di volta in volta, ne ha messo in luce i molteplici aspetti e le mille sfaccettature del narrato che la attraversano: dai concetti di meraviglioso e verosimile alla rappresentazione di una Spagna decadente e prossima al tracollo economico-politico del suo impero.
Il cavaliere e il suo scudiero, lungo il cammino, incontrano nobili e poveri, giovani amanti, osti e prostitute, galeotti, mori cacciati dalle loro terre, barbieri, preti, poeti, attori, ognuno con la sua storia. È un grande affresco di un'umanità varia, descritta con toni di crudo realismo, ma anche presentata con sguardo ironico oppure avvolta da un velo di malinconia. Ma i temi trattati da Cervantes riescono a cogliere anche le mille sfumature dell’amore, rimandano ad uno sfrenato anelito di libertà, si confrontano con temi spigolosi come il fanatismo religioso e la pazzia. Senza dimenticare la importantissima e iconica dimensione teatrale.
Un’opera in cui Cervantes riesce dare vita ad un mondo lussureggiante in cui psicanalisi, trasfigurazione poetica, simbolismi, metafore e cruda rappresentazione diventano specchio di un’epoca - quella del secolo d’oro appena conclusa - che non tornerà più, in cui i miti della cavalleria e delle eroiche gesta dei cavalieri che le compirono vengono messe alla berlina, poste sotto la lente d’ingrandimento della satira e vivisezionate. Una sorte di staffetta fra la crisi del Rinascimento e l’inizio del periodo barocco, una cesura netta con un’era trascorsa, un ponte verso il futuro e verso la modernità del narrato e del concetto stesso di romanzo.

Informazioni bibliografiche