ricerca
avanzata

Storia di un gatto profugo. E-book. Formato PDF

Un ebook di  Tarticchio Piero  edito da Narcissus Self Publishing, 2013

Tutte le cose vere somigliano alle favole, tanto più che al nostro tempo le favole fanno l'impossibile per somigliare alla realtà. Honoré de Balzac Affranto dalla morte del suo gatto Normy, il professor Leonardo Bonivento, un maturo studioso di Storia dell'Arte, non trova pace e postosi alla macchina per scrivere, esterna il suo dolore per la perdita dell’amico. Nello stesso tempo, il traghettatore che porta le anime dei trapassati nell’Aldilà, invece di consegnare lo spirito di Normy nel Giardino dell'Eden, dove gli animali convi-vono pacificamente, lo deposita ai piani alti nella residenza del Padreterno. In tal modo l'Onnipotente scopre il sottile piacere che provano gli uomini quando accarezzano un animale. Con il pretesto di raccontargli la sua vita precedente – è noto che i gatti hanno sette vite – trattiene l'insolito ospite e gli narra i fatti accaduti a Pola nel 1943, di cui il gatto stesso è stato protagonista. Il messaggio di Tarticchio vuole approfondire l’epopea dell’esi-lio dall’Istria che persone e animali subirono alla fine della secon-da guerra mondiale, ma intende essere anche un’indicazione di speranza per il futuro di tutti gli esseri viventi della terra, dove non c’è solo sofferenza, ma anche la possibilità di un’esistenza migliore che valga la pena di essere vissuta.

Informazioni bibliografiche