ricerca
avanzata

Il tecnico dei servizi sociali nel sistema scolastico italiano. E-book. Formato PDF

Un ebook di  Sergio Nicola Godino  edito da Nuova Santelli, 2014

Il Tecnico dei Servizi Sociali è un professionista che opera nei Servizi Sociali e nel Sistema Scolastico Italiano svolge il ruolo del docente della Disciplina di Metodologie Operative nei Servizi Sociali prevista nel Piano degli Studi dell’Istituto Professionale
per i Servizi Socio-Sanitari.
Nella riorganizzazione complessiva della scuola emerge l’istanza della revisione dell’identità professionale, del ruolo e delle competenze del docente, oggi coinvolto in due momenti fondamentali del cambiamento in atto: il primo momento riguarda la democratizzazione dell’intera azione scolastica; il secondo è relativo all’attuale concetto di cultura e al bisogno generalizzato di un nuovo modello educativo.
Oggi, il docente vive in un contesto di strutture pluralistiche, tra cui anche la scuola, dove egli partecipa individualmente e collegialmente al progetto educativo, alla gestione autonoma dell’istruzione scolastica e dove realizza un rapporto interattivo non solo con gli altri operatori interni ma anche con il mondo culturale esterno e con le famiglie degli alunni.
In tale rapporto democratico il docente si costituisce non solo come individuo sociale ma come elemento indispensabile di un insieme organizzato di cose e persone destinate, intenzionalmente e con l’ausilio di tecniche sempre rinnovabili, alla formazione umana.
Tale configurazione della funzione docente investe ciascun insegnante di corresponsabilità, di adempimenti da soddisfare e sottoporre al giudizio critico della collegialità che con lui persegue finalità comuni e, perciò, programma le vie opportune
per realizzarle.
Il docente diventa così, come nella vita politica e sociale, titolare di idee, di progetti, di proposte e di scelte metodologiche e di funzionalità nella scuola.
Egli è partecipe, a livello paritetico, di tutti quegli atti collegiali, compresa la programmazione, che vanno concretizzati per affermare e delineare il modello educativo più realistico possibile istituibile, perciò, nell’autonomia e nell’esperienza
della libertà di insegnamento e della partecipazione democratica.
Un modello educativo aperto al futuro, questa è l’esigenza dell’educazione contemporanea a causa dello sviluppo del concetto di cultura, oggi non più limitabile al pensiero nozionisticamente appreso dalle scienze consolidate codificate nel tempo dalla
scuola.
Oggi, la cultura comprende tutti quegli aspetti del pensiero umano produttivo di idee nuove, di conoscenze e di tecniche che modificano incessantemente il sapere, la visione della vita e gli stessi costumi, insieme ai linguaggi e alle dinamiche delle relazioni
sociali e civili.

Informazioni bibliografiche