ricerca
avanzata

Pesci fuor d'acqua. Donne a Roma in età moderna: diritti e patrimoni. E-book. Formato PDF

Un ebook di  Feci Simona  edito da Viella, 2011

Nel Medioevo e in età moderna, le donne erano ritenute incapaci per natura di discernere i propri interessi e vittime predestinate di truffe e raggiri, un'immagine del tutto opposta a quella del prudente padre di famiglia. "Pesci fuor d'acqua", senza la protezione del padre o del marito, avevano diritti sui beni della famiglia di origine, ma la possibilità di gestirli era limitata e sottoposta a procedure complesse, il cui tratto comune era l'autorizzazione di un familiare adulto e di sesso maschile. Porre al centro della storia delle donne l'analisi della loro capacità giuridica significa operare una riconsiderazione sostanziale delle relazioni di genere. La costruzione dell'identità maschile e femminile, infatti, si basa tanto sul riconoscimento di diritti di proprietà, quanto soprattutto sulla definizione di ciò che si può fare di questi diritti. La capacità riguarda le pratiche patrimoniali in senso stretto, ma ha ricadute su tutti i fronti dell'agire femminile: ad esempio, il lavoro e la tutela dei minori, ai quali in molti contesti le donne sono assimilate. Il libro affronta per la prima volta questi temi, e lo fa considerando un osservatorio particolare: Roma, dove proprio alle soglie dell'età moderna si verifica un mutamento drastico nella condizione legale delle donne.

Informazioni bibliografiche

  • Titolo: Pesci fuor d'acqua. Donne a Roma in età moderna: diritti e patrimoni. E-book. Formato PDF
  • AutoreFeci Simona
  • Editore: Viella
  • Data di Pubblicazione: 08 Aprile '11
  • Genere: STORIA D'EUROPA
  • ArgomentiRoma Storia
  • Pagine: 288
  • Formato: PDF
  • Protezione: Adobe DRM
    (richiede Adobe Digital Editions)
  • Stampa: Non permesso
  • Copia-e-incolla: Non permesso
  • Condivisione: Permesso limitato a 6 Dispositivi
  • ISBN-13: 9788883346101