ricerca
avanzata

Sicurezza «fai da te». E-book. Formato PDF

Un ebook di  Vito A. Iannizzotto  edito da Europolis Editing, 2012

La cultura della sicurezza si sta lentamente diffondendo, ma è semplicemente illusorio pensare che il progresso democratico e tecnologico possa rimuovere la tendenza degli uomini di ricorrere alla violenza per ottenere un immediato vantaggio economico. Paradossalmente vi è un comune denominatore fra taluni che beneficiano di agiatezza economica troppo elevata ed altri che vivono in una indigenza tale da non poter conciliare spesso le prime necessità di vita. Gli uni trasgrediscono le norme della convivenza sociale per svago, gli altri lo fanno per necessità o per invidia. Di fronte al dilagare della trasgressione, che ha come bersaglio l'incolumità altrui e/o la proprietà, le forze dell'ordine non possono svolgere una adeguata attività di prevenzione, venendo costantemente impegnate in azioni di tipo repressivo per i casi più eclatanti. Da ciò discende la necessità che ogni cittadino deve farsi carico della tutela innanzitutto della incolumità fisica propria e delle persone vicine ed in secondo luogo dei propri beni. Per far fronte a questa esigenza non è sufficiente il ricorso alle tecnologie di sicurezza, che pure offrono prodotti di alta qualità per la protezione delle persone e dei beni, ma occorre creare la cultura dei comportamenti individuali che concorrano alla prevenzione dei delitti, nel rispetto della legge. Ciò inteso come ausilio e non come sostituzione del ruolo fondamentale svolto dalle forze di polizia nella lotta contro la criminalità. Nel testo, dopo alcuni argomenti propedeutici illustrativi della natura e della portata di questo fenomeno che riguarda sempre da più vicino tutti, vengono forniti consigli sui comportamenti preventivi da adottare nonché sugli ausili tecnici da utilizzare.

Informazioni bibliografiche