ricerca
avanzata

Una tragedia italiana. 1943. L'affondamento della corazzata Roma

di Andrea Amici edito da TEA, 2014

  • Prezzo di Copertina: € 12,00
  • € 9,00
  • Risparmi il 25% (€ 3,00)

Informazioni bibliografiche del Libro

 

Una tragedia italiana. 1943. L'affondamento della corazzata Roma: Con i suoi maestosi interni d'acciaio, la corazzata Roma è l'unità più temuta del Mediterraneo. Poco prima dell'alba del 9 settembre 1943, insieme a una formazione navale imponente, lascia il porto di La Spezia. A bordo ci sono oltre duemila uomini. L'armistizio impone il trasferimento delle navi italiane in porti controllati dagli Alleati. Per le Forze navali da battaglia, la guerra non è quindi finita. Mentre la flotta procede in mare aperto, improvvisamente in cielo viene avvistato uno stormo di Dornier. Qualcuno urla: "Sono tedeschi!" E allarme aereo. Una prima bomba cade in mare. Pochi minuti dopo la Roma viene però colpita in pieno e comincia a sbandare. Una seconda bomba la ferisce a morte. Si sente un boato prolungato e in pochi secondi è l'inferno. Dal ponte torce umane si buttano in acqua prima che la nave si capovolga e le trascini con sé. Tra le 1393 vittime di quel drammatico pomeriggio di settembre c'è anche l'ammiraglio Carlo Bergamini, amatissimo dai suoi uomini, l'ufficiale più elevato in grado di tutte le forze armate caduto in combattimento. Ma la storia della Roma non finisce con il suo affondamento. I naufraghi vengono trasportati alle Baleari. Qui le navi saranno internate e i superstiti trasformati in merce di scambio. La loro vita resterà a lungo come sospesa, in difficile equilibrio tra gli opposti interessi di un'Italia spaccata in due, la Spagna e gli anglo-americani.

Promozione Il libro "Una tragedia italiana. 1943. L'affondamento della corazzata Roma" su Unilibro.it è nell'offerta di libri scontati Tutto il catalogo TEA Tascabili in promozione!

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Una tragedia italiana. 1943. L'affondamento della corazzata Roma"

Dello stesso autore: Amici Andrea
Una tragedia italiana. 1943. L'affondamento della corazzata Roma libro di Amici Andrea
Una tragedia italiana. 1943. L'affondamento della corazzata Roma
libro di Amici Andrea 
edizioni Longanesi collana Il Cammeo;
€ 19,00
Un pomeriggio di settembre libro di Amici Andrea
Un pomeriggio di settembre
libro di Amici Andrea 
edizioni De Ferrari collana Sestante;
€ 18,00
Potrebbero interessarti anche questi prodotti

-15%

Jolly Roger. Le bandiere dei pirati libro di Giovannoli Renato
Jolly Roger. Le bandiere dei pirati
libro di Giovannoli Renato 
edizioni Medusa Edizioni collana Wunderkammer;
consegna in 24 ore
€ 30,00
€ 25,50

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Una tragedia italiana. 1943. L'affondamento della corazzata Roma"

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Una tragedia italiana. 1943. L'affondamento della corazzata Roma"
corazzata roma
graziella, 2011-09-11
4

Leggendo il libro l’interesse e la commozione non si spengono mai. Pur essendo il resoconto di molte voci e testimonianze vecchie di 68 anni, la passione dell’autore fa da amalgama e dà vita. Il racconto non è mai noioso ed è anzi pieno di fatti storici e cognizioni marinare, ma anche di emozioni realmente vissute ed emotivamente tramandate. Attraverso il racconto di Andrea Amici sembra di rivivere l’epoca: l’amor di patria com’era percepito allora (quei poveri marinai che gridavano Viva il Re vedendo affondare la nave!),l’orgoglio italiano di non voler uscire dalla guerra sconfitti, il dolore dei parenti per tutte quelle giovani vite spezzate,la dolorosa attesa e le ‘escamotages’ della signora Ida che è tutte le mamme di figli in guerra. Attraverso un’apparente serenità di esposizione dei fatti Andrea arriva a suggerire che la tragedia sia avvenuta solamente a causa dell’indifferenza e dell’ottusità delle autorità “competenti” e che la corazzata Roma, costruita con orgoglio e sapienza tecnica nella convinzione che niente e nessuno l’avrebbe potuta distruggere, sia il simbolo del disinganno dell’orgoglio umano e dell’inutilità della guerra che non risolve mai gli odi e le divergenze tra i popoli. Graziella Morello