ricerca
avanzata

Lo spirito del Taekwon-Do

di Antonio Atzeni edito da Il Castello Edizioni, 2011

  • € 20,00
  • A causa dei costi di spedizione richiesti dall'editore/fornitore
    siamo costretti ad aumentare di € 5,00 il costo del prodotto

Lo spirito del Taekwon-Do: Le arti marziali sono uno strumento educativo straordinario che come pochi altri possono aiutare un formatore attento a trarre da un uomo il meglio di sé Ben lungi dallo stimolare alla violenza esse richiedono un capolavoro di disciplina, di umiltà, di tenacia, di coraggio e di equilibrio, che costituiscono una solida base per qualsiasi progresso, tanto nello sport quanto nella vita quotidiana, tanto nella forma fisica quanto nella spiritualità Fra le arti marziali merita un'attenzione particolare il Taekwon-Do, sia per gli elevati valori morali che ne caratterizzano la filosofia, sia per l'efficacia e l'eleganza delle tecniche Si tratta di una scelta che senza sottovalutare la bontà di altre discipline intende sottolineare un aspetto da molti trascurato; lo sport non è solo forza e destrezza ma anche estetica, forma interiore ed esteriore, ciò che è vero in modo particolare nelle arti marziali The main purpose of this paper is not to expose a martial art and its techniques The intent if anything, after an introduction to the art of technical-historical Taekwon-Do, is to highlight the philosophical principles and the profound spirituality A spirituality that is by love for man and for the reason, Korean traditional discipline, which blends deeply with the Western sensibility and Christian spirituality

Informazioni bibliografiche del Libro

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Lo spirito del Taekwon-Do"

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Lo spirito del Taekwon-Do"

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Lo spirito del Taekwon-Do"
Recensione
Mario, 2011-09-28
4

Un libro nuovo che mancava nel mondo del TKD italiano, sia per gli argomenti trattati, sia per la profondità con cui lo fa. Di solito il mercato in questo settore ci ha abituato a manuali per lo più fotografici e tante volte sintetici e superficiali (magari non dal punto di vista tecnico) ma questo è all’opposto: poca tecnica, molto contenuto storico, etico e spirituale. Forse non sarebbe stato male pensarlo in due volumi, uno tecnico-pratico, più approfondito, ed uno teorico. Comunque è già interessante il fatto che abbia smosso così le acque del mondo marziale italiano, non molto dinamico. Merita una lettura.