ricerca
avanzata

Orgoglio e pregiudizio

di Jane Austen edito da Rusconi Libri

Informazioni bibliografiche del Libro

 

Orgoglio e pregiudizio: Orgoglio e pregiudizio è non solo il romanzo più popolare di Jane Austen, ma anche quello in cui si realizza un equilibrio perfetto fra struttura e stile, e quello che esalta in maniera più distintiva lo smalto della sua arte. La vicenda narrata è delle più semplici, e dai suoi nudi fatti, scarni come sono, non sembrerebbe possibile giungere a un livello creativo che resta tra i massimi della letteratura inglese. Tutto prende il via da un avvenimento comune: un facoltoso giovanotto proveniente dall'Inghilterra del Nord, Charles Bingley, prende in affitto Netherfield Park, una tenuta nello Hertfordshire, suscitando la curiosità e l'eccitamento delle famiglie residenti del circondario, e della famiglia Bennet in primo luogo, che, con cinque figlie da maritare, vede nella circostanza dei potenziali sviluppi matrimoniali.

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Orgoglio e pregiudizio"

Dello stesso autore: Austen Jane
Pride and prejudice libro di Austen Jane
Pride and prejudice
libro di Austen Jane 
edizioni Giunti Editore collana Giunti classics;
in pubblicazione
€ 8,50
Persuasione-I Watson-Lady Susan libro di Austen Jane
Persuasione-I Watson-Lady Susan
libro di Austen Jane 
edizioni La Rana Volante collana I capolavori della letteratura;
in pubblicazione
€ 4,90
Emma libro di Austen Jane
Emma
libro di Austen Jane 
edizioni La Rana Volante collana I capolavori della letteratura;
in pubblicazione
€ 6,90
L'Abbazia di Northanger libro di Austen Jane
L'Abbazia di Northanger
libro di Austen Jane 
edizioni La Rana Volante
in pubblicazione
€ 4,90

-15%

Ragione e sentimento libro di Austen Jane
Ragione e sentimento
libro di Austen Jane 
edizioni Giunti Editore collana Y Classici;
normalmente disponibile 3/5 gg
€ 8,00
€ 6,80

-15%

Orgoglio e pregiudizio letto da Paola Cortellesi. Audiolibro. CD Audio formato MP3  di Austen Jane
Orgoglio e pregiudizio letto da Paola Cortellesi. Audiolibro. CD Audio formato MP3
libro di Austen Jane 
edizioni Emons Edizioni collana Gold;
normalmente disponibile 3/5 gg
€ 9,90
€ 8,42
Potrebbero interessarti anche questi prodotti

-15%

Tutti i racconti. Vol. 1: 1921-1937 libro di Némirovsky Irène
Tutti i racconti. Vol. 1: 1921-1937
libro di Némirovsky Irène 
edizioni Edizioni Theoria collana Futuro anteriore;
consegna in 24 ore
€ 19,00
€ 16,15

-15%

Pian della Tortilla libro di Steinbeck John Sampietro L. (cur.)
Pian della Tortilla
libro di Steinbeck John  Sampietro L. (cur.) 
edizioni Bompiani collana Tascabili;
consegna in 24 ore
€ 11,00
€ 9,35

-15%

Notturno libro di D'Annunzio Gabriele
Notturno
libro di D'Annunzio Gabriele 
edizioni Garzanti collana I grandi libri;
consegna in 24 ore
€ 10,00
€ 8,50
Sessanta racconti libro di Buzzati Dino
Sessanta racconti
libro di Buzzati Dino 
edizioni Mondadori collana Oscar moderni;
consegna in 24 ore
€ 14,50

-15%

Corpi e anime libro di Van der Meersch Maxence
Corpi e anime
libro di Van der Meersch Maxence 
edizioni BUR Biblioteca Univ. Rizzoli collana I libri dello spirito cristiano;
consegna in 24 ore
€ 11,00
€ 9,35

-15%

Ivanhoe. Ediz. integrale libro di Scott Walter
Ivanhoe. Ediz. integrale
libro di Scott Walter 
edizioni Newton Compton collana I MiniMammut;
consegna in 24 ore
€ 4,90
€ 4,17

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Orgoglio e pregiudizio"

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Orgoglio e pregiudizio"
bettybennett, 2012-05-03
4

i tempi sono cambiati, eccome! Ma i sentimenti sono sempre gli stessi, una prova lo è la sempre e attualità e popolarità dei libri di Jane Austen. Come poter dimenticare Elisabeth e il suo Darcy?

"Orgoglio e pregiudizio"
kitty_94, 2012-04-29
4

Cosa desidera una tipica madre inglese per le sue figlie nell’Inghilterra fra Sette e Ottocento? La risposta corretta è "un buon matrimonio". É la ricerca di un buon partito per delle giovani fanciulle in età da marito il filo conduttore di uno dei romanzi più belli e famosi di Jane Austen. Chiunque può riconoscersi nei comportamenti di Jane o di Elisabeth. Per non parlare del tenebroso Mr. Darcy....ogni lettrice è destinata ad innamorarsi di questo intrigante personaggio, che crede troppo nelle differenze delle classi sociali. Un uomo che rischia di perdere la donna della sua vita...per cosa,poi? Per dei pregiudizi! Ma anche la nostra Elisabeth non è da meno. Anche lei farà i suoi errori e rischierà di mandare tutto all’aria, ma riuscirà a mettere da parte il suo orgoglio. Spaccato di una società, molto ben descritta e che rappresenta in modo alquanto verosimile dei rapporti tra famiglie di ceto medio e alto. Un racconto che affascina tutto il mondo da quasi due secoli e che strapperà ad ognuno una lacrima e/o un sorriso. Perchè tutti vogliamo una storia d’amore così!

"Orgoglio e pregiudizio"
grazioso
capricorno, 2012-04-22
4

Scritto agli inizi dell’ 800 è l’opera più popolare di Jane Austen di cui si è impadronito anche il cinema. Ha un’equilibrata struttura narrativa e uno stile emblematico della suprema grazia della scrittrice.. Il romanzo inizia subito ironicamente col suo tema dominante: lo scapolo provvisto di beni deve ammogliarsi. Tutto il romanzo, però, è una critica sottile ma spietata delle convenzioni sociali. Le spose sono due ma Elizabeth, la protagonista, non appartiene a quel genere di donne che vuole per forza prendere un marito. Senza accorgersene conquista il miglior partito possibile grazie alla sua intelligenza più che alla sua bellezza.. Da semplice ragazza ventitreenne iniziale durante il racconto diventa un’eroina che occupa sempre di più la scena con la luce della sua personalità. Lo svolgersi del romanzo segue i canoni della commedia degli errori dove la Austen mette in ridicolo sia il ceto alto che quello medio ambientando il tutto in un piccolo centro di provincia dove per sconfiggere la noia si succedono senza interruzione pranzi e balli.

"Orgoglio e pregiudizio"
Capolavoro!
Cristina Marsi, 2012-03-24
5

“È verità universalmente ammessa che uno scapolo fornito di un buon patrimonio debba sentire il bisogno di ammogliarsi.” C’è mai stato nella storia della letteratura un incipit più d’effetto di questo? In poche parole Jane Austen ci presenta una società, quella inglese pre-romanticismo, congelata nel suo eterno presente senza tempo, una società dove un matrimonio con un buon partito è l’unica possibilità che si offra ad una ragazza di trovarvi un ruolo rispettabile, una società che basa i suoi valori sul possesso di beni materiali e sulle relazioni con le persone “giuste”, una società dove i rapporti interpersonali avvengono quasi esclusivamente su base dialettica. E su un’accurata scelta delle parole è basata anche la vicenda, a dir la verità non particolarmente ricca di colpi di scena, dal momento che, per dirla con le parole del critico inglese Tony Tanner, ben poco vi succede oltre a, “un gentiluomo che rivede i suoi modi ed una giovane che rivede le sue idee”. Ma che delizia questo romanzo dove niente accade è per il lettore! Un romanzo da centellinare per il gusto di una prosa elegante, arguta ed intelligente, con personaggi indimenticabili, un romanzo che, una volta finito, mette voglia di ricominciarlo daccapo.

"Orgoglio e pregiudizio"
orianakarensara, 2011-12-23
3

Il signor Bennet è sempre meraviglioso nel suo humor tipicamente inglese, deve trovare cinque buoni partiti per le sue altrettante figlie, per accontentare la moglie, frivola e volgare. Il sogno della famiglia Bennet sembra realizzarsi, quando arrivano in paese dei nobili dalla città: due fratelli, i Bingley, e l’amico di famiglia, Darcy. Il primo è nobile e senza pregiudizi, e si innamora della timida Jane, Darcy è un tenebroso, e incrocia duelli verbali con Elizabeth, cocciuta e intelligente. E così via, per vari episodi che si intrecciano di capitolo in capitolo, tutti fondamentali alla narrazione. bellissimo capolavoro da non farsi mancare

"Orgoglio e pregiudizio"
orianakarensara, 2011-12-23
3

il romanzo è composto da vari episodi che si intrecciano di capitolo in capitolo, tutti fondamentali alla narrazione. I dialoghi sono svelti, intelligenti e fanno sorridere per il loro humor. La Austen non risparmia i suoi giudizi pungenti per la società inglese, perbenista ma piena di pregiudizi

"Orgoglio e pregiudizio"
orianakarensara, 2011-12-23
3

Oggetto di molti studi e trasposizioni teatrali e cinematografiche, il romanzo è senza dubbio tra i più amati della Austen. Il romanzo è una piacevolissima passeggiata per le colline dell’Inghilterra. Il centro è la famiglia Bennet, affettuosamente tratteggiata dalla penna della Austen. Il signor Bennet è sempre meraviglioso nel suo humor tipicamente inglese, deve trovare cinque buoni partiti per le sue altrettante figlie, per accontentare la moglie, frivola e volgare.

"Orgoglio e pregiudizio"
simaun, 2011-12-19
3

Oggetto di molti studi e trasposizioni teatrali e cinematografiche, il romanzo è senza dubbio tra i più amati della Austen. Il romanzo è una piacevolissima passeggiata per le colline dell’Inghilterra. Il centro è la famiglia Bennet, affettuosamente tratteggiata dalla penna della Austen. Il signor Bennet è sempre meraviglioso nel suo humor tipicamente inglese, deve trovare cinque buoni partiti per le sue altrettante figlie, per accontentare la moglie, frivola e volgare. Il sogno della famiglia Bennet sembra realizzarsi, quando arrivano in paese dei nobili dalla città: due fratelli, i Bingley, e l’amico di famiglia, Darcy. Il primo è nobile e senza pregiudizi, e si innamora della timida Jane, Darcy è un tenebroso, e incrocia duelli verbali con Elizabeth, cocciuta e intelligente. E così via, per vari episodi che si intrecciano di capitolo in capitolo, tutti fondamentali alla narrazione. I dialoghi sono svelti, intelligenti e fanno sorridere per il loro humor. La Austen non risparmia i suoi giudizi pungenti per la società inglese, perbenista ma piena di pregiudizi

"Orgoglio e pregiudizio"
Almeno il Signor Collins
Alex Toppi, 2011-11-22
4

"Devo confessare che trovo Elizabeth Bennet la creatura più deliziosa che sia mai apparsa sulla carta stampata e non so proprio come farò a sopportare quelli cui, almeno lei, non piacerà". Così Jane Austen alla sorella Cassandra, in una lettera del gennaio 1913. Difesa d’ufficio o amore per un personaggio considerato pregevole? Propendiamo per il secondo ed avalliamo la scelta coi complimeti di Harold Bloom che sostiene che "Elizabeth Bennet è arguta, amabile, florida nello spirito e nel sentimento; compie il miracolo di essere, insieme, affascinante e normativa". E conclude così: "Soltanto il genio più grande sa creare un piacere che minaccia esclusivamente le persone astiose". Jane Austen, più che creatrice di trame e d’intrecci, fu evocatrice di figure esaltanti: "almeno una trentina", ricorda ancora Bloom, nei sei anni (1811-1817) in cui davvero scrisse. Certo: la già citata Elizabeth Bennet ed Emma Woodhouse, Fanny Price, Anne Elliot, Lady Catherine de Bourgh. Ma come non pensare al Signor Collins, uno dei trionfi ironici della su produzione letteraria? "Sono indotto al matrimonio dalle seguenti ragioni: in primo luogo..." e via la querula ed opportunistica sequela di chiacchiere: la necessità "di portare nella parrocchia l’esempio del suo matrimonio"; le "agiate condizioni finanziarie"; la "convinzione che ciò accrescerà enormemente la mia felicità"; il "consiglio della mia protettrice". Si procede per quasi due pagine. Due pagine d’una riguardosa commedia, d’alta comicità trasgressiva. "A questo punto non mi resta che assicurarvi della veemenza del mio affetto con le espressioni più vibranti" dirà il Signor Collins, un solo attimo prima di passare ai freddi calcoli di dote e vantaggi. Ripensando alla lettera della Austen: come si fa a sopportare quelli cui, almeno lui, non piacerà?

"Orgoglio e pregiudizio"
orlok, 2011-10-03
4

Nel mondo femminile delle scrittrici non esiste esempio più illustre di Jane Austen; ci ha lasciato dei romanzi in cui il mondo della borghesia di fine Settecento in Inghilterra è filtrato attraverso l’occhio sensibile, attento e spietato di una giovane ragazza, quasi sempre alter ego delle sue protagoniste che vivono storie d’amore e disgrazie senza perdersi d’animo. Per la prima volta in quel periodo una donna ha mostrato di saper narrare storie dal punto di vista mai adottato in precedenza, cioè quello della donna, mostrando un mondo fatto di sguardi raffinati e sottili, riflessioni profonde, coraggio delle azioni anche a scapito della propria libertà, quella libertà che l’autrice/protagonista vuole gridare al mondo intero perché costituisce un grande passo per l’emancipazione della donna. Orgoglio e pregiudizio è un romanzo epistolare molto piacevole da leggere e, allo stesso tempo, manifesto di libertà della donna, affresco dell’alta società inglese, mostra dei sentimenti e delle turbe psicologiche delle adolescenti in maniera straordinariamente attuale. Sempre bello fra i classici!

Visualizza tutti i commenti a Orgoglio e pregiudizio