ricerca
avanzata

Lo cunto de li cunti. Testo napoletano a fronte

di Giambattista Basile Rak M. (cur.) edito da Garzanti, 2007

  • Prezzo di Copertina: € 24,00
  • € 18,00
  • Risparmi il 25% (€ 6,00)

Informazioni bibliografiche del Libro

 

Di Basile nulla sappiamo tranne che nacque a Napoli, che morì a Giugliano e che, tra la nascita a Napoli e la morte a Giugliano, fu soldato, marinaio, governatore di paese ed amministratore di città. E sappiamo che fu membro onorario dell’Accademia degli Stravaganti di Creta e dell’Accademia degli Oziosi di Napoli. Stravaganti ed oziosi, Oziosi e Stravaganti: di Basile sappiamo che fu un stravagante (ed ozioso) raccoglitore di favole, novelle, dicerie; di proverbi, memorie, usi e costumi di popoli; di parole di vari dialetti, di parole inventate da latri, di parole ch’egli stessi s’inventava all’istante. Poi, questa marmaglia di cose già dette, venivano gettate in un calderone fantastico (pari soltanto a quello shakespeariano delle streghe del "Macbeth") e mescolate, rimescolate, rimestate ancora d’un poco. Cotte a puntino, sfornate bollenti, bruciavano tanto non appena assaggiate. Ma qual gusto! Di Basile sapiamo che era uno Stravagante, un Ozioso, un gran cuoco di storie. Così il suo Pentamerone non deve tanto al Decamenron di Boccaccio e Firenze quanto al gusto del Seicento Barocco, giacché si mischiano, di pagina in pagina, avventure reali e presunte, personaggi da cronaca e figure fantastiche, eventi credibili ed altri che di credibile non hanno nemmeno parvenza. Così tutta una congrega di mostri, di rifiuti, di fanciulle appestate o malvage e di gioielli e rifiuti, d’animali che parlano e di donne che non ridono, di vecchie, di nani, di sciocchi e d’idioti avvampa per forza d’un dialetto carnale, a tratti pura invenzione da scrittoio, che fonda presenza e che, alla presenza, dona sostanza. Più che Boccaccio, Shakespeare allora. Magari uno Shakespeare da vicolo, da antro, da piazza del mercato o da brolo di porto. Magari uno Shakespeare Stravagante e, un po’, ozioso.

Recensione Unilibro a cura di Alex Toppi

Promozione Il libro "Lo cunto de li cunti. Testo napoletano a fronte" su Unilibro.it è nell'offerta di libri scontati Tutto il catalogo dei libri tascabili Garzanti in promozione!

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Lo cunto de li cunti. Testo napoletano a fronte"

Dello stesso autore: Basile Giambattista; Rak M. (cur.)
Lo cunto de li cunti. Testo napoletano a fronte libro di Basile Giambattista Rak M. (cur.)
Lo cunto de li cunti. Testo napoletano a fronte
libro di Basile Giambattista  Rak M. (cur.) 
edizioni Garzanti collana I grandi libri;
in pubblicazione
€ 24,00
Lo cunto de li cunti libro di Basile Giambattista Rak M. (cur.)
Lo cunto de li cunti
libro di Basile Giambattista  Rak M. (cur.) 
edizioni Garzanti collana Edizioni speciali;
in pubblicazione
€ 24,00
Potrebbero interessarti anche questi prodotti

-20%

I miserabili. Ediz. integrale libro di Hugo Victor
I miserabili. Ediz. integrale
libro di Hugo Victor 
edizioni Crescere collana Grandi classici;
consegna in 24 ore
€ 17,90
€ 14,32
Alla ricerca del tempo perduto. Vol. 7: Il tempo ritrovato libro di Proust Marcel
Alla ricerca del tempo perduto. Vol. 7: Il tempo ritrovato
libro di Proust Marcel 
edizioni Mondadori collana Oscar moderni;
consegna in 24 ore
€ 11,00

-15%

Alla ricerca del tempo perduto. Vol. 1: Dalla parte di Swann libro di Proust Marcel De Maria L. (cur.)
Alla ricerca del tempo perduto. Vol. 1: Dalla parte di Swann
libro di Proust Marcel  De Maria L. (cur.) 
edizioni Mondadori collana Oscar moderni;
consegna in 24 ore
€ 12,00
€ 10,20
Corpi e anime libro di Van der Meersch Maxence
Corpi e anime
libro di Van der Meersch Maxence 
edizioni BUR Biblioteca Univ. Rizzoli collana I libri dello spirito cristiano;
consegna in 24 ore
€ 11,00

-15%

La favola di Amore e Psiche libro di Apuleio
La favola di Amore e Psiche
libro di Apuleio 
edizioni Garzanti collana I piccoli grandi libri;
consegna in 24 ore
€ 4,90
€ 4,17

-15%

Un uomo finito libro di Papini Giovanni
Un uomo finito
libro di Papini Giovanni 
edizioni Mondadori collana Oscar moderni;
consegna in 24 ore
€ 13,00
€ 11,05

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Lo cunto de li cunti. Testo napoletano a fronte"

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Lo cunto de li cunti. Testo napoletano a fronte"
Uno Shakespeare stravagante ed ozioso
Alex Toppi, 2011-11-07
3

Di Basile nulla sappiamo tranne che nacque a Napoli, che morì a Giugliano e che, tra la nascita a Napoli e la morte a Giugliano, fu soldato, marinaio, governatore di paese ed amministratore di città. E sappiamo che fu membro onorario dell’Accademia degli Stravaganti di Creta e dell’Accademia degli Oziosi di Napoli. Stravaganti ed oziosi, Oziosi e Stravaganti: di Basile sappiamo che fu un stravagante (ed ozioso) raccoglitore di favole, novelle, dicerie; di proverbi, memorie, usi e costumi di popoli; di parole di vari dialetti, di parole inventate da latri, di parole ch’egli stessi s’inventava all’istante. Poi, questa marmaglia di cose già dette, venivano gettate in un calderone fantastico (pari soltanto a quello shakespeariano delle streghe del "Macbeth") e mescolate, rimescolate, rimestate ancora d’un poco. Cotte a puntino, sfornate bollenti, bruciavano tanto non appena assaggiate. Ma qual gusto! Di Basile sapiamo che era uno Stravagante, un Ozioso, un gran cuoco di storie. Così il suo Pentamerone non deve tanto al Decamenron di Boccaccio e Firenze quanto al gusto del Seicento Barocco, giacché si mischiano, di pagina in pagina, avventure reali e presunte, personaggi da cronaca e figure fantastiche, eventi credibili ed altri che di credibile non hanno nemmeno parvenza. Così tutta una congrega di mostri, di rifiuti, di fanciulle appestate o malvage e di gioielli e rifiuti, d’animali che parlano e di donne che non ridono, di vecchie, di nani, di sciocchi e d’idioti avvampa per forza d’un dialetto carnale, a tratti pura invenzione da scrittoio, che fonda presenza e che, alla presenza, dona sostanza. Più che Boccaccio, Shakespeare allora. Magari uno Shakespeare da vicolo, da antro, da piazza del mercato o da brolo di porto. Magari uno Shakespeare Stravagante e, un po’, ozioso.