ricerca
avanzata

A proposito di Marta. Le poche cose che ho capito di mia figlia

di Pierluigi Battista edito da Mondadori, 2017

  • Prezzo di Copertina: € 18,00
  • € 15,30
  • Risparmi il 15% (€ 2,70)

A proposito di Marta. Le poche cose che ho capito di mia figlia: Nel suo spiritoso e autoironico racconto di cose vissute, che ruota attorno a un sapiente intreccio di sfera personale e sfera pubblica, Pierluigi Battista è un padre che non sale in cattedra, ma si sforza di ascoltare i pensieri e le ragioni della figlia Marta, senza però mai mancare di far sentire la sua voce quando vede che alcuni valori essenziali di ieri rischiano di andare perduti nel grande cambiamento che sta rivoluzionando il mondo | «Che libri leggi? Che film hai visto? Che musica ascolti? Quali oggetti acquisti, e di quali senti di non poter fare a meno? Cosa mangi, e che rapporti hai con la medicina, con la scienza? Quali vestiti indossi? E che mi dici della politica? Credi in Dio? Ti soddisfa il mondo così com’è, o vorresti cambiarlo? E hai fiducia che possa essere cambiato?» Un padre nato negli anni Cinquanta tempesta la figlia venticinquenne con domande pressanti, talvolta invadenti, ma sempre animato dalla voglia incontenibile di conoscere i suoi interessi, le sue scelte di vita, i suoi dolori e le sue speranze e, attraverso di lei, quelli della generazione dei cosiddetti «millennials», dai quali sente di essere diviso da una voragine psicologica e culturale Le risposte che riceve lo lasciano dubbioso, a volte incredulo, recalcitrante e persino adirato, ma non spengono il suo desiderio di capire come va il mondo di adesso, quale direzione ha preso, con quale linguaggio parla, con quali immagini si emoziona And so, to get a clearer picture, finds himself to steal scraps of conversation, digging down memory lane, to spy Lingo, gestures and tastes, to scrutinize collective behaviors and rituals (daughter with friends) which often preclude any kind of dialogue Eventually discovers that the many, drastic differences (the complete abandonment of newspapers, the sacredness of ' nature ' as opposed to science and technique, the different value attributed to herbal medicine, buying than Pharmacy, the central role assumed by the quality of the food and the care of the body, the cult of vintage), as well as the unexpected affinity (the love of books, still intact despite certain statistics, or the passion for music, cinema and museums, both pure virtual), describe a world where everything changes a frenzied speed Yet something remains, although not always we recognize him till the end

Informazioni bibliografiche del Libro

Promozione Il libro "A proposito di Marta. Le poche cose che ho capito di mia figlia" su Unilibro.it è nell'offerta di libri scontati Scopri tutte le novità appena arrivate #inLibreria!

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "A proposito di Marta. Le poche cose che ho capito di mia figlia"

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "A proposito di Marta. Le poche cose che ho capito di mia figlia"