ricerca
avanzata

Tiziano. Il genio e il potere

di Fabrizio Biferali edito da Laterza, 2011

Informazioni bibliografiche del Libro

 

Tiziano. Il genio e il potere: "L'arte di Tiziano seppe soddisfare al meglio le esigenze politiche, religiose, sociali, personali o autocelebrative di alcuni tra i più importanti personaggi affacciati al palcoscenico del Rinascimento europeo, riuscendo sempre in modo efficace a parlare con la vivida voce dei suoi committenti e al contempo a non svilire mai il suo innovativo messaggio estetico". Dalla piccola provincia natia sulle Dolomiti alla gloria internazionale nella cosmopolita Venezia, Tiziano si è guadagnato un prestigio raro tra i suoi colleghi, una posizione sociale che gli ha gradualmente consentito di varcare gli angusti confini del suo mestiere di pittore per catapultarlo nel mondo protetto dei sovrani, dei papi, dei dignitari di corte, dei diplomatici, degli intellettuali di professione. I rapporti politici di Venezia con le corti italiane, con l'Impero di Massimiliano I prima e di Carlo V poi, con la Spagna di Filippo II, si riflettono nei dipinti di Tiziano, in un suggestivo specchio di messaggi ideologici di una intensità spesso superiore ad altri documenti dell'epoca. In queste pagine, la luminosa e lunga carriera di Tiziano è analizzata in rapporto alla storia politica, religiosa, economica, culturale e artistica del Cinquecento, a partire dalle opere giovanili fino a quelle dell'estrema vecchiaia, quando alla spensieratezza della gioventù si sostituisce un cupo dramma esistenziale.
"The art of Titian knew how to best meet the needs political, religious, social, personal or praise of some of the most important characters facing the stage of the European Renaissance, always managing to talk effectively with the vivid voice of its customers and at the same time not to debase his innovative aesthetic message." From small home province in the Dolomites to international glory in cosmopolitan Venice, Titian has earned a rare prestige among his peers, a social position that has gradually allowed to cross the narrow confines of his craft as a painter to catapult them into the secure world of the monarchs, popes, of court dignitaries, diplomats, intellectuals by profession. Political relations with the Italian courts, with the Empire of Maximilian I and Charles V before then, with the Spain of Philip II, are reflected in paintings by Titian, in a striking mirror ideological message of an intensity often superior to other documents of the time. In these pages, the bright and long career of Titian is analyzed in relation to political, religious, economic, cultural history and art of the 16th century, starting from early works to those of extreme old age, when the thoughtlessness of youth is replaced a grim existential drama.

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Tiziano. Il genio e il potere"

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Tiziano. Il genio e il potere"