ricerca
avanzata

Da Darwin al comportamentismo

di Robert Boakes Poli M. (cur.) edito da Franco Angeli, 1986

Informazioni bibliografiche del Libro

 

Secondo la teoria evoluzionistica di Darwin è l’ambiente che, subendo mutamenti, opera una selezione naturale graduale sulla grande variabilità che ogni carattere presenta nelle singole specie, scegliendo così le forme di volta in volta più adatte. Darwin non riusciva ancora a spiegare il perfetto adattamento di innumerevoli casi di organismi alle condizioni di vita. Raccolse quanti più dati e fatti possibili sulle variazioni degli esseri viventi, soprattutto allo stato domestico e osservò come gli allevatori e giardinieri riuscissero a cogliere una miriade di impercettibili variazioni tra individui della stessa specie e come fossero in grado di agire su queste, scegliendo le caratteristiche che ritenevano più utili attraverso accoppiamenti mirati. Nello studio più approfondito della selezione naturale Darwin cercò di comprendere i meccanismi secondo cui si evolvevano gli organismi viventi. La selezione naturale che Darwin aveva osservato nei fringuelli delle isole Galapagos, gli permise di comprendere i meccanismi dell’evoluzione divergente (speciazione). La selezione naturale non va sempre intesa come eliminazione bruta del meno adatto, ma piuttosto come una riproduzione differenziale con vantaggio numerico degli organismi più idonei.

Recensione Unilibro a cura di Nelly

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Da Darwin al comportamentismo"

Potrebbero interessarti anche questi prodotti

-15%

La saggezza degli animali libro di Wohlleben Peter
La saggezza degli animali
libro di Wohlleben Peter 
edizioni Garzanti collana Saggi;
consegna in 24 ore
€ 16,00
€ 13,60

-15%

L'atlante della vita selvaggia. 50 grafici per scoprire i movimenti e le migrazioni degli animali libro di Cheshire James Uberti Oliver
L'atlante della vita selvaggia. 50 grafici per scoprire i movimenti e le migrazioni degli animali
libro di Cheshire James  Uberti Oliver 
edizioni Mondadori collana Varia saggistica;
consegna in 24 ore
€ 26,00
€ 22,10

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Da Darwin al comportamentismo"

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Da Darwin al comportamentismo"
Nelly, 2012-03-19
3

Secondo la teoria evoluzionistica di Darwin è l’ambiente che, subendo mutamenti, opera una selezione naturale graduale sulla grande variabilità che ogni carattere presenta nelle singole specie, scegliendo così le forme di volta in volta più adatte. Darwin non riusciva ancora a spiegare il perfetto adattamento di innumerevoli casi di organismi alle condizioni di vita. Raccolse quanti più dati e fatti possibili sulle variazioni degli esseri viventi, soprattutto allo stato domestico e osservò come gli allevatori e giardinieri riuscissero a cogliere una miriade di impercettibili variazioni tra individui della stessa specie e come fossero in grado di agire su queste, scegliendo le caratteristiche che ritenevano più utili attraverso accoppiamenti mirati. Nello studio più approfondito della selezione naturale Darwin cercò di comprendere i meccanismi secondo cui si evolvevano gli organismi viventi. La selezione naturale che Darwin aveva osservato nei fringuelli delle isole Galapagos, gli permise di comprendere i meccanismi dell’evoluzione divergente (speciazione). La selezione naturale non va sempre intesa come eliminazione bruta del meno adatto, ma piuttosto come una riproduzione differenziale con vantaggio numerico degli organismi più idonei.