ricerca
avanzata

Città divise. Belfast, Beirut, Gerusalemme, Mostar e Nicosia

di Jon Calame Esther Charlesworth edito da Medusa Edizioni, 2012

  • Prezzo di Copertina: € 21,00
  • € 16,80
  • Risparmi il 20% (€ 4,20)

Informazioni bibliografiche del Libro

 

Città divise. Belfast, Beirut, Gerusalemme, Mostar e Nicosia: Le "città divise" si presentano come una contraddizione tra le più laceranti del mondo globalizzato. Nello stesso tempo in cui la libera circolazione delle merci, dei capitali e degli uomini si afferma sembre più come un obiettivo e una modalità fondamentale del vivere contemporaneo, permangono muri e separazioni all'interno del nucleo simbolico delle nostre culture: lo spazio urbano. Tutti ricordano l'episodio, di per sé folkloristico, del "muro di Padova", la recinzione in pannelli di ferro che mirava a confinare fisicamente nel quartiere degli immigrati le attività illegali di spaccio e la prostituzione. Ben altro peso, e ben altri presidi militari hanno invece i muri studiati da Calarne e Charlesworth nelle "città divise" del XXI secolo: Belfast, Beirut, Gerusalemme, Mostar e Nicosia. Ma simile ne è l'origine: la necessità di ridurre la belligeranza tra parti della città in conflitto per motivi religiosi o politici, che si trasforma nel tempo in partizione fisica e culturale, in fenomeno urbanistico. Gli autori non illustrano nel dettaglio le cause e il percorso che ha condotto alla divisione all'interno delle cinque città (anche se non mancano le informazioni essenziali al riguardo), vogliono invece isolare e iniziare a spiegare le forme strutturali che assumono in queste città le ferite dell'odio. I modi di vita, l'aspetto estetico, le situazioni sociali e i modelli di reazione fra le comunità di queste "città divise": di tutto questo si occupa il libro. Prefazione di Guido Morpurgo.
The "divided cities" are presented as a contradiction among the most painful of the globalized world. At the same time as the freedom of movement for goods, capital and people says seems more like an objective and a fundamental mode of modern life, there are still walls and separations within the symbolic core of our cultures: urban space. Everyone remembers the episode itself folkloric, of the "wall of Padua", the iron fence panels which sought to confine physically in the neighborhood of immigrants illegal drug dealing and prostitution. Much more weight, and many other military garrisons have walls designed to Decrease and Charlesworth in "divided cities" of the 21st century: Belfast, Beirut, Jerusalem, Nicosia and Mostar. But similar is their origin: the need to reduce belligerence between parts of the city into conflict for religious or political reasons, which becomes over time in cultural and physical partition urban phenomenon. The authors do not describe in detail the causes and the path that led to Division within the five cities (although there's no shortage of essential information about it), want instead to isolate and begin to explain the structural forms that take in these cities the wounds of hatred. The ways of life, aesthetics, social situations and patterns of reaction between the communities of these "divided cities": all this deals with the book. Foreword by Guido Morpurgo.

Promozione Il libro "Città divise. Belfast, Beirut, Gerusalemme, Mostar e Nicosia" su Unilibro.it è nell'offerta di libri scontati Libri Introvabili - Edizioni Esaurite - Fuori Catalogo in sconto online

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Città divise. Belfast, Beirut, Gerusalemme, Mostar e Nicosia"

Potrebbero interessarti anche questi prodotti

-15%

Lettura di una città: Como libro di Caniggia Gianfranco
Lettura di una città: Como
libro di Caniggia Gianfranco 
edizioni New Press
consegna in 24 ore
€ 30,00
€ 25,50

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Città divise. Belfast, Beirut, Gerusalemme, Mostar e Nicosia"