ricerca
avanzata

Diritti e umani. Dalla mobilità alla mobilitazione: superare il ruolo della vittima

di Delli Gatti Valentina edito da Temperino Rosso, 2019

Informazioni bibliografiche del Libro

 

Diritti e umani. Dalla mobilità alla mobilitazione: superare il ruolo della vittima: Rompendo con la postura coloniale del silenzio e d'immobilità subalterna, l'autrice rivendica una voce: quella propria dei migranti, soggetti di un diritto non riconosciuto. Offrendo eco al neologistico concetto foucaultiano di biopolitica e alla nozione d'incorporazione di Didier Fassin, ella indaga sull'agentività del migrante e sull'azione tattica di attraversamento delle frontiere. L'apporto teorico alle pratiche dell'immigrazione è quello di favorire una partecipazione attiva e consapevole agli attori principali di questo fenomeno, favorendone una nuova percezione. In questo senso lo sguardo critico sullo "spazio di non diritto" in cui questi attori agiscono, è una ricerca che verte verso l'autonomia dei corpi e delle voci dei migranti, contro ogni logica caritatevole o repressiva dei dispositivi di potere. "Diritti e umani" è uno sguardo alla morale umanitaria contemporanea e un approccio antropologico di mobilitazione verso le possibilità d'azione delle soggettività migranti, lungo le frontiere esterne ed interne del suolo europeo.
Breaking with the colonial posture of silence and subordinate immobility, the author claims a voice: that of migrants, subjects of an unrecognized right. Echoing the neologist's Fouhalanian concept of biopolitics and the notion of didier Fassin's incorporation, she investigates the migrant's agent and tactical border crossing action. The theoretical contribution to immigration practices is to encourage active and conscious participation in the main players of this phenomenon, favoring a new perception. In this sense, the critical look at the "space of non-right" in which these actors act, is a research that focuses towards the autonomy of the bodies and voices of migrants, against any charitable or repressive logic of the devices of power. "Rights and human beings" is a look at contemporary humanitarian morality and an anthropological approach of mobilization towards the possibilities of action of migrant subjectivity, along the external and internal borders of European soil.

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Diritti e umani. Dalla mobilità alla mobilitazione: superare il ruolo della vittima"

Potrebbero interessarti anche questi prodotti

-15%

In tempo di guerra libro di De Gregorio Concita
In tempo di guerra
libro di De Gregorio Concita 
edizioni Einaudi collana Einaudi. Stile libero big;
disponibilità immediata
€ 16,50
€ 14,03

-15%

Factfulness. Dieci ragioni per cui non capiamo il mondo. E perché le cose vanno meglio di come pensiamo libro di Rosling Hans Rosling Ola Rosling Rönnlung Anna
Factfulness. Dieci ragioni per cui non capiamo il mondo. E perché le cose vanno meglio di come pensiamo
libro di Rosling Hans  Rosling Ola  Rosling Rönnlung Anna 
edizioni Rizzoli collana Saggi stranieri;
disponibilità immediata
€ 20,00
€ 17,00
Com'è bella la città. Milano raccontata dai suoi protagonisti libro di Chiavarone Massimiliano
Com'è bella la città. Milano raccontata dai suoi protagonisti
libro di Chiavarone Massimiliano 
edizioni Lite-Editions
disponibilità immediata
€ 16,90

-15%

La penisola che non c'è. La realtà su misura degli italiani libro di Pagnoncelli Nando
La penisola che non c'è. La realtà su misura degli italiani
libro di Pagnoncelli Nando 
edizioni Mondadori collana Frecce;
disponibilità immediata
€ 17,00
€ 14,45

-15%

Libertà libro di Crepet Paolo
Libertà
libro di Crepet Paolo 
edizioni Mondadori collana Strade blu. Non Fiction;
disponibilità immediata
€ 19,00
€ 16,15

-15%

Giappone. La vita in zen. Ediz. illustrata libro di Blair Gavin
Giappone. La vita in zen. Ediz. illustrata
libro di Blair Gavin 
edizioni Nuinui collana NUI NUI;
disponibilità immediata
€ 30,00
€ 25,50

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Diritti e umani. Dalla mobilità alla mobilitazione: superare il ruolo della vittima"