ricerca
avanzata

Boccaccio in Romagna. Manoscritti, incunaboli e cinquecentine nelle biblioteche romagnole. Ediz. illustrata

di Errani P. (cur.) Giuliani C. (cur.) Zanfini P. (cur.) edito da Compositori, 2013

  • Prezzo di Copertina: € 13,00
  • € 10,40
  • Risparmi il 20% (€ 2,60)

Informazioni bibliografiche del Libro

 

Boccaccio in Romagna. Manoscritti, incunaboli e cinquecentine nelle biblioteche romagnole. Ediz. illustrata: Due prestigiose biblioteche storiche - la Malatestiana di Cesena e la Classense di Ravenna - ricordano il VII centenario della nascita di Giovanni Boccaccio tramite una mostra che presenta gli esiti di un'accurata ricognizione nelle biblioteche romagnole delle sue opere manoscritte e stampate nei secoli XV e XVI. L'intento dei curatori - Paola Errani, Claudia Giuliani e Paolo Zanfini - è quello di delineare una mappa utile per esplorare e approfondire il complesso capitolo della fortuna di Boccaccio nella terra che lo vide ospite presso le piccole corti dei Polenta a Ravenna e degli Ordelaffi a Forlì (il primo soggiorno fra 1345 e 1347, l'ultimo nell'inverno 1361-1362), fortuna che si tradusse in circolazione libraria e traduzione figurativa della sua produzione letteraria. Ai contributi iniziali, di Donatino Domini, Alfredo Cottignoli, Sebastiana Nobili, Lorenzo Baldacchini, che mostrano la fecondità dell'intreccio degli approcci filologico e bibliografico, segue il catalogo - che comprende la descrizione di dieci manoscritti, sei incunaboli e sessantanove edizioni del XVI secolo, corredata dell'analisi sistematica degli esemplari - a 'raccontare' l'insieme dei libri posseduti da sedici biblioteche, presenti nelle tre province romagnole, e dalla Biblioteca di Stato di San Marino.
Two prestigious historical libraries-the Malatestiana di Cesena and Ravenna's Classense-recall the seventh centenary of the birth of Giovanni Boccaccio through an exhibition presenting the results of careful reconnaissance in Romagna libraries of his works in manuscript and printed in the fifteenth and sixteenth centuries. The intention of the curators-Paola Errani, Claudia Garcia and Paul Zanfini-is to outline a handy map to explore and delve into the complex chapter of fortune by Boccaccio in the land that saw him guest at small courts of Polenta in Ravenna and the Ordelaffi in Forl?? (the first stay between 1345 and 1347, 1361-1362 the last winter), luck which resulted in circulation of books and figurative translation of his literary production. Initial contributions of Donatino Domains, Alfredo Cottignoli, Sebastiana Nobles, Lorenzo Canopies, which show the fruitfulness of the intertwining of philological and bibliographic approaches, follows the catalogue-which includes the description of the ten manuscripts, incunabula and 16th-century editions, sixty-six accompanied by the systematic analysis of the specimens-a ' tell ' the set of books owned by sixteen libraries in three provinces of Romagna, and the State Library of San Marino.

Promozione Il libro "Boccaccio in Romagna. Manoscritti, incunaboli e cinquecentine nelle biblioteche romagnole. Ediz. illustrata" su Unilibro.it è nell'offerta di libri scontati Libri Introvabili - Edizioni Esaurite - Fuori Catalogo in sconto online

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Boccaccio in Romagna. Manoscritti, incunaboli e cinquecentine nelle biblioteche romagnole. Ediz. illustrata"

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Boccaccio in Romagna. Manoscritti, incunaboli e cinquecentine nelle biblioteche romagnole. Ediz. illustrata"