ricerca
avanzata

La cittadella interiore. Introduzione ai «Pensieri» di Marco Aurelio

di Pierre Hadot edito da Vita e Pensiero, 2006

Lo studio di Pierre Hadot sui ’Pensieri’ dell’imperatore romano non rappresenta solo la più importante monografia sul pensiero di Marco Aurelio; essa porta alla luce in un progetto di grande sintesi tutto il sistema di pensiero stoico a partire dai fondatori dello ’stoà’, Zenone, Cleante e Crisippo fino all’ultimo grande esponente dello stoicismo greco-romano Epitetto. Nell’opera di Marco Aurelio troviamo appresi, difesi, vissuti, immaginati tutti i valori dello stoicismo, affrontati con una sistematicità assoluta, ancora più sorprendente se teniamo conto che si tratta di uno dei più grandi imperatori romani. Il sottotitolo coglie il senso ultimo delle azioni di Marco Aurelio sia nella sua vita di imperatore sia in quella di uomo; il proprio io, la ragione divina in noi, il nostro unico patrimonio, la nostra unica vera proprietà deve essere difesa come una ’cittadella interiore’. Prima di tutto conserva il capitale morale sembra dire Marco Aurelio, tutto il resto proviene da una forte azione difensiva del tesoro presente in ogni uomo. Logica, Fisica, Etica tre potenti armi ha disposizione dello stoico per poter pensare e agire secondo conformità alla ragione universale.

Recensione Unilibro a cura di professione-stoicismo

Informazioni bibliografiche del Libro

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "La cittadella interiore. Introduzione ai «Pensieri» di Marco Aurelio"

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "La cittadella interiore. Introduzione ai «Pensieri» di Marco Aurelio"

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"La cittadella interiore. Introduzione ai «Pensieri» di Marco Aurelio"
Capitale umano da difendere
professione-stoicismo, 2008-01-01
5

Lo studio di Pierre Hadot sui ’Pensieri’ dell’imperatore romano non rappresenta solo la più importante monografia sul pensiero di Marco Aurelio; essa porta alla luce in un progetto di grande sintesi tutto il sistema di pensiero stoico a partire dai fondatori dello ’stoà’, Zenone, Cleante e Crisippo fino all’ultimo grande esponente dello stoicismo greco-romano Epitetto. Nell’opera di Marco Aurelio troviamo appresi, difesi, vissuti, immaginati tutti i valori dello stoicismo, affrontati con una sistematicità assoluta, ancora più sorprendente se teniamo conto che si tratta di uno dei più grandi imperatori romani. Il sottotitolo coglie il senso ultimo delle azioni di Marco Aurelio sia nella sua vita di imperatore sia in quella di uomo; il proprio io, la ragione divina in noi, il nostro unico patrimonio, la nostra unica vera proprietà deve essere difesa come una ’cittadella interiore’. Prima di tutto conserva il capitale morale sembra dire Marco Aurelio, tutto il resto proviene da una forte azione difensiva del tesoro presente in ogni uomo. Logica, Fisica, Etica tre potenti armi ha disposizione dello stoico per poter pensare e agire secondo conformità alla ragione universale.