ricerca
avanzata

Psicometria. Fondamenti, metodi e applicazioni

di Stefania Mannarini edito da Il Mulino, 2008

Informazioni bibliografiche del Libro

 

Questo testo di psicometria, a cura della dott.ssa Stefania Mannarini, rappresenta forse uno dei testi più chiari e funzionali in circolazione sulla psicometria. Il volume, inserito all’interno della serie dei manuali de “Il Mulino”, è stato realizzato in funzione delle esigenze didattiche dei nuovi corsi di laurea, e si rivolge agli insegnamenti avanzati di Psicometria, come Teoria e tecnica psicometrica e Teoria e tecniche dei test, presenti in molti corsi di laurea della facoltà di Psicologia. L’autrice ha diviso il manuale in due segmenti, tra loro complementari: nel primo, sono analizzati quelli che rappresentano i fondamenti “teorici” della psicometria, con un’interessante sezione sulla scienza del calcolo probabilistico, spesso sottovalutata tanto negli insegnamenti quanto nei testi che trattano di psicometria. Nel secondo, la dott.ssa Mannarini propone una panoramica generale di rassegna delle principali metodologie dei analisi dei dati, con grande spazio alle applicazioni pratiche declinate alla ricerca in ambito psicologico. Ciascuna questione, ciascuno spunto, sono offerti dal testo in modo semplice ed esaustivo, e sempre a partire da problemi reali di ricerca formulati e sviscerati nella loro declinazione pratica. Questo volume, pensato tanto per chi si affaccia per la prima volta sulla finestra della psicometria, tanto per chi ha già acquisito qualche competenza di base, rappresenta una preziosa introduzione ai metodi, alle applicazioni, e soprattutto ai fondamenti teorici che caratterizzano questa scienza; una menzione e un plauso particolari vanno all’autrice per aver saputo evitare l’utilizzo eccessivo di paradigmi teorici e formalizzazioni troppo complesse. Lo scopo ultimo dell’opera è dunque far conoscere, e apprezzare, la materia psicometrica, anche a chi approccia ad essa con una punta di scetticismo e sospetto, attraverso un linguaggio limpido e mai ridondante.

Recensione Unilibro a cura di Francesco Rizzo

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Psicometria. Fondamenti, metodi e applicazioni"

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Psicometria. Fondamenti, metodi e applicazioni"

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Psicometria. Fondamenti, metodi e applicazioni"
Francesco Rizzo, 2012-05-24
4

Questo testo di psicometria, a cura della dott.ssa Stefania Mannarini, rappresenta forse uno dei testi più chiari e funzionali in circolazione sulla psicometria. Il volume, inserito all’interno della serie dei manuali de “Il Mulino”, è stato realizzato in funzione delle esigenze didattiche dei nuovi corsi di laurea, e si rivolge agli insegnamenti avanzati di Psicometria, come Teoria e tecnica psicometrica e Teoria e tecniche dei test, presenti in molti corsi di laurea della facoltà di Psicologia. L’autrice ha diviso il manuale in due segmenti, tra loro complementari: nel primo, sono analizzati quelli che rappresentano i fondamenti “teorici” della psicometria, con un’interessante sezione sulla scienza del calcolo probabilistico, spesso sottovalutata tanto negli insegnamenti quanto nei testi che trattano di psicometria. Nel secondo, la dott.ssa Mannarini propone una panoramica generale di rassegna delle principali metodologie dei analisi dei dati, con grande spazio alle applicazioni pratiche declinate alla ricerca in ambito psicologico. Ciascuna questione, ciascuno spunto, sono offerti dal testo in modo semplice ed esaustivo, e sempre a partire da problemi reali di ricerca formulati e sviscerati nella loro declinazione pratica. Questo volume, pensato tanto per chi si affaccia per la prima volta sulla finestra della psicometria, tanto per chi ha già acquisito qualche competenza di base, rappresenta una preziosa introduzione ai metodi, alle applicazioni, e soprattutto ai fondamenti teorici che caratterizzano questa scienza; una menzione e un plauso particolari vanno all’autrice per aver saputo evitare l’utilizzo eccessivo di paradigmi teorici e formalizzazioni troppo complesse. Lo scopo ultimo dell’opera è dunque far conoscere, e apprezzare, la materia psicometrica, anche a chi approccia ad essa con una punta di scetticismo e sospetto, attraverso un linguaggio limpido e mai ridondante.