ricerca
avanzata

Faccio salti altissimi

di Iacopo Melio edito da Mondadori, 2018

  • Prezzo di Copertina: € 18,00
  • € 15,30
  • Risparmi il 15% (€ 2,70)

Faccio salti altissimi: Un gioiello di buona scrittura e di autoironia. È un libro in difesa della libertà di essere se stessi, nel rispetto dell’unicità di ciascuno e nel superamento di un fuorviante, oltre che riduttivo, concetto di «normalità», che ci vorrebbe tutti uguali, matrioske prodotte in serie. Ma è anche la storia di un ragazzo come tanti, «pezzi di vita e sogni incollati addosso», con la testa piena di progetti e speranze | Iacopo Melio è un attivista per i diritti umani e civili: presta la voce a chi non ce l’ha, a chi si sente sconfitto in partenza, a chi ha troppa paura per tirarla fuori, usando parole come «libertà» e «uguaglianza», «giustizia» e «dignità». Rompiscatole per natura, a sovvertire regole e previsioni ha iniziato presto, scegliendo la vita. Iacopo ha venticinque anni e la sindrome di Escobar, una malattia genetica talmente rara che, secondo la scarsa bibliografia scientifica esistente, comporterebbe sintomi troppo vari per essere classificati. Essendo nato con la camicia, di sintomi ne ha una gran varietà: tra questi, uno straordinario senso dell’umorismo. Armato di penna e arguzia, e di una pagina Facebook che conta oltre 600.000 followers, rema quotidianamente contro i pregiudizi e i luoghi comuni: bersaglia chi parcheggia nei posti per disabili pensando che siano un inutile favoritismo; chi è convinto che i venticinquenni in carrozzina rimangano bambini per tutta la vita (figuriamoci avere una ragazza); chi dà per scontato che quattro ruote servano per muoversi, ma solo in casa. Per questo, nel 2015 ha fondato #vorreiprendereiltreno, una onlus che si occupa di sensibilizzazione all’abbattimento delle barriere architettoniche e culturali attraverso progetti sul territorio e un’attività mediatica costante
A piece of good writing and irony. It's a book in defense of the freedom to be yourself, respecting the uniqueness of each individual and in passing a misleading, as well as reductive, concept of ??normality??, that it would take all the same dolls produced in series. But it is also the story of a guy, "bits of life and dreams glued on him??, with a head full of plans and hopes | Iacopo Melio is a human and civil rights activist: as the voice of people who don't, to those who feel defeated at the start, to those who are too afraid to take it out, using words like "freedom" and "equality", "justice" and "dignity". Cable Guy by nature, to subvert rules and weather started early, choosing life. Iacopo has twenty-five years and Escobar syndrome, a genetic disorder so rare that, according to the limited existing scientific literature, would result in symptoms too various to be classified. Having been born with the shirt, it has great variety of symptoms, including an extraordinary sense of humor. Armed with pen and wit, and a Facebook page which has over 600,000 followers, row on a daily basis against the prejudices and clich??s: targets who park in handicapped spaces thinking they are an unnecessary favoritism; who is convinced that the bulge in wheelchairs remain children for life (let alone having a girl); who takes for granted that all four wheels need to move, but only at home. For this reason, in 2015, he founded #vorreiprendereiltreno, a non-profit organization that deals with the removal of architectural barriers and cultural awareness through projects on the ground and a constant media activities

Informazioni bibliografiche del Libro

Promozione Il libro "Faccio salti altissimi" su Unilibro.it è nell'offerta di libri scontati I libri più attesi in arrivo in libreria!

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Faccio salti altissimi"

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Faccio salti altissimi"