ricerca
avanzata

Il monaco errante. Un viaggio nei bardo del vivere e del morire

di Mingyur Yongey (Rinpoche) Helen Tworkov edito da Astrolabio Ubaldini, 2019

  • Prezzo di Copertina: € 24,00
  • € 22,80
  • Risparmi il 5% (€ 1,20)

Informazioni bibliografiche del Libro

 

Il monaco errante. Un viaggio nei bardo del vivere e del morire: Una sera di giugno del 2011 Mingyur Rinpoche si allontana dal suo monastero di Bodh Gaya senza avvisare nessuno. Lascia soltanto una lettera, destinata ai suoi studenti e al suo anziano assistente, Lama Soto. "Quando leggerai questa lettera, avrò già iniziato il lungo ritiro che l'anno scorso avevo annunciato di voler intraprendere. Come forse saprai, sono sempre stato affascinato dall'usanza dei ritiri, fin da quando ero un ragazzino e vivevo alle pendici dell'Himalaya. Anche se non sapevo ancora meditare, spesso scappavo da casa e mi nascondevo in una grotta nelle vicinanze, dove mi sedevo in silenzio e recitavo mentalmente il mantra om mani padme hum. Anche allora sentivo il richiamo dell'amore per le montagne e per la vita austera degli asceti erranti". Ha così inizio un vagabondaggio che durerà quattro anni, nei quali Mingyur si confronterà per la prima volta con il mondo esterno senza godere degli onori riservati a un monaco della sua levatura. Dismettere i panni tradizionali per indossare quelli del sa-dhu non sarà semplice, ma permetterà al vagabondo di entrare in contatto con i sei bardo, le tappe del viaggio fra la vita e la morte, consentendogli di riconoscere con sempre maggiore chiarezza la realtà incondizionata. Una comprensione che passerà anche attraverso il corpo, segnato dagli stenti. Infatti, solo lasciando andare le false speranze che inducono a desiderare di essere a proprio agio nel corpo e nel mondo si può superare l'insoddisfazione e sostituire il desiderio con l'amore. E, come afferma Mingyur, "quando ami il mondo, anche il mondo ti ama". Per la com
One evening in June 2011, Mingyur Rinpoche walks away from his monastery in Bodh Gaya without notifying anyone. He leaves only a letter, intended for his students and his elder assistant, Lama Soto. "When you read this letter, I will have already begun the long retirement that I announced last year that I would undertake. As you may know, I've always been fascinated by the custom of retreats, ever since I was a kid and lived in the foothills of the Himalayas. Although I still couldn't meditate, I often ran away from home and hid in a cave nearby, where I would sit in silence and mentally recite the mantra om hands padme hum. Even then I felt the call of love for the mountains and for the austere life of the wandering ascetics." Thus begins a four-year wandering, in which Mingyur will confront the outside world for the first time without enjoying the honors reserved for a monk of his caliber. Disposing of the traditional clothes to wear those of the sa-dhu will not be easy, but will allow the tramp to get in touch with the six bards, the stages of the journey between life and death, allowing him to recognize with increasing clarity the reality Unconditional. An understanding that will also pass through the body, marked by hardships. In fact, only by letting go of the false hopes that lead you to want to be comfortable in the body and in the world can you overcome dissatisfaction and replace desire with love. And, as Mingyur says, "when you love the world, the world loves you too." For the com

Promozione Il libro "Il monaco errante. Un viaggio nei bardo del vivere e del morire" su Unilibro.it è nell'offerta di libri scontati Tantissimi libri in promozione sconto

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Il monaco errante. Un viaggio nei bardo del vivere e del morire"

Potrebbero interessarti anche questi prodotti
Il Dalai Lama ci parla libro di Avedon John F.
Il Dalai Lama ci parla
libro di Avedon John F. 
edizioni Chiara Luce Edizioni
disponibilità immediata
€ 8,00

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Il monaco errante. Un viaggio nei bardo del vivere e del morire"