ricerca
avanzata

L'uomo che uccise Dio. Il romanzo della realtà e dell'utopia

di Ennio Montesi edito da Fermento, 2012

L'uomo che uccise Dio. Il romanzo della realtà e dell'utopia: Githo Ballit è un uomo semplice: tutte le mattine compie gli stessi gesti, si alza e va a lavorare in una fabbrica di lacci da scarpe Un giorno al suo risveglio scopre un bozzo, una misteriosa protuberanza spuntatagli sulla testa a sua insaputa Questo bozzo è Meloe, una vera e propria testa pensante, comparsa alle sue spalle, che ha voglia nientemeno che di diventare Dio "Voglio diventare Dio Dio è conoscenza illimitata" I due imparano a convivere e comunicano senza parlare, scambiandosi i pensieri But when Meloe and his will seem to take control of Githo, he understands that he will have to fight against this new part of himself Maldonado, known for his radical positions against the Church, it has a literary wandering, writing a long narrative that pays homage to Kafka's genius with knowledge both Bulgakov's style

Informazioni bibliografiche del Libro

  • Titolo del Libro: L'uomo che uccise Dio. Il romanzo della realtà e dell'utopia
  • AutoreEnnio Montesi
  • Editore: Fermento
  • Data di Pubblicazione:  Gennaio '2012
  • Genere: letteratura italiana: testi
  • Pagine: 76
  • ISBN-10: 8896736730
  • ISBN-13:  9788896736739

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "L'uomo che uccise Dio. Il romanzo della realtà e dell'utopia"

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "L'uomo che uccise Dio. Il romanzo della realtà e dell'utopia"