ricerca
avanzata

L'utopia concreta. L'astuzia di Indra

di Raimon Panikkar Carrara Pavan M. (cur.) edito da Jaca Book, 2016

  • Prezzo di Copertina: € 12,00
  • € 5,40
  • Risparmi il 55% (€ 6,60)

Informazioni bibliografiche del Libro

 

L'utopia concreta. L'astuzia di Indra: Il testo qui proposto affronta la drammatica crisi in cui versa il mondo contemporaneo, una vera e propria "conflagrazione cosmica", secondo la definizione dell'autore, attraverso il mito della divinità hindù di Indra. Per Panikkar Indra assume un valore paradigmatico rispetto alla condizione umana attuale, un simbolo delle energie demoniache e divine che si contendono la supremazia al fondo della nostra più invisibile interiorità. L'India ha ceduto alla tentazione di mettere la scienza e la tecnologia sul piedistallo di Indra andando nella direzione sbagliata: "... la via verso la modernizzazione che l'India ha preso non ha portato alla liberazione promessa. Non ha conseguito il suo scopo. Ha fallito!". La prima parte di questo studio prepara lo sfondo per la tesi di Panikkar. Per questo la megalopoli Mumbai è un'illustrazione spaventosa, ma adatta. Nella seconda parte si presentano le cause più profonde del problema: le civiltà indiche sono incapaci di affrontare il complesso tecnocratico della modernità; il loro carattere autodistruttivo è inerente alle civiltà tecnocratiche. Da questo punto di vista il libro non si limita a descrivere ciò che accade nel sub-continente indico, ma ha l'ambizione di indicare al mondo intero una trasformazione radicale, una sorta di "Utopia" che ha tutte le risorse per realizzarsi, per divenire "concreta".
The text proposed here addresses the serious crisis facing the world today, a veritable "cosmic conflagration", as defined by the author, through the myth of the Hindu deity Indra. By Panikkar Indra assumes a value paradigm compared to current human condition, a symbol of the demonic and divine energies that vie for supremacy at the bottom of our most invisible interiority. The India succumbed to the temptation to put science and technology on the pedestal of Indra going the wrong way: "... the way to modernisation that India took did not lead to liberation. Has achieved its purpose. Has failed! ". The first part of this study prepares the background for the thesis of Panikkar. For this the megalopolis Mumbai is an illustration, but it fits. In the second part you have the root causes of the problem: the Indian civilization are unable to address the complex technocratic modernity; their self-destructive character is inherent to the technocratic civilization. From this point of view, the book doesn't just describe what happens in the Indic subcontinent, but aims to tell the whole world a radical transformation, a sort of "Utopia" which has all the resources to succeed, to become "concrete".

Promozione Il libro "L'utopia concreta. L'astuzia di Indra" su Unilibro.it è nell'offerta di libri scontati Remainders. Libri Nuovi Scontati: Biografie, Dizionari, Manuali, Saggi, Classici

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "L'utopia concreta. L'astuzia di Indra"

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "L'utopia concreta. L'astuzia di Indra"