ricerca
avanzata

La moda. Una storia dal Medioevo a oggi

di Giorgio Riello edito da Laterza, 2012

  • Prezzo di Copertina: € 13,00
  • € 11,05
  • Risparmi il 15% (€ 1,95)

Informazioni bibliografiche del Libro

 

La moda. Una storia dal Medioevo a oggi: La moda come processo di individualizzazione e di socializzazione, allo stesso tempo mezzo per differenziarsi dagli altri e forma di condivisione sociale. La moda come mezzo di rappresentazione e di mobilità sociale. La moda è usata per creare un certo look e per apparire diversi da quello che si ritiene di essere. La storia propone molti casi di come la moda sia stata usata continuamente per "reinventarsi" e migliorare la propria condizione sociale ed economica. La moda come relazione fra consumo e produzione. La moda non è solo indossata o consumata, ma è anche pensata, creata, prodotta, venduta e promossa. Il consumatore non è quindi l'incontrastato padrone della moda; piuttosto la moda è un "sistema" di interazione fra differenti forze e attori. La moda come mezzo di differenziazione di genere ed età. La moda è anche uno strumento attraverso cui l'uomo e la donna si differenziano. Oggi pensiamo alla moda come arma della donna, ma, per gran parte della sua storia, la moda è stata più importante per l'uomo che per la donna. Inoltre, la moda nel distinguere l'oggi dal domani crea fratture nel tempo. Spesso queste sono generazionali e vedono la moda come strumento di innovazione sociale in cui il nuovo diventa il "giovane". Nel racconto di Giorgio Riello, il ruolo e lo sviluppo della moda all'interno dei processi di cambiamento storici.
Fashion as a process of individualization and socialization at the same time means to differentiate themselves from others and form of social sharing. Fashion as a means of representation and social mobility. Fashion is used to create a certain look and to look different from what you believe you are. The story has many instances of how fashion has been used continuously for "reinventing" and improve their social and economic condition. Fashion as a relation between consumption and production. Fashion is not only worn or eaten, but it is also designed, created, produced, sold and promoted. The consumer is not the unchallenged master of fashion; pretty fashion is a "system" of interaction between different forces and actors. Fashion as a means of differentiation by gender and age. Fashion is also a means through which men and women differ. Today we think of fashion as a weapon, but, for most of its history, fashion was more important for men and women. In addition, the fashion in distinguishing today since tomorrow creates fractures over time. Often these are generational and see fashion as an instrument of social innovation where new becomes "young". In the story of George Riello, the role and development of fashion within the processes of historical change.

Promozione Il libro "La moda. Una storia dal Medioevo a oggi" su Unilibro.it è nell'offerta di libri scontati Migliaia di LIBRI in Sconto -15%

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "La moda. Una storia dal Medioevo a oggi"

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "La moda. Una storia dal Medioevo a oggi"