ricerca
avanzata

Mezzogiorno d'Europa. Lettere, appunti e discorsi (1945-1987)

di Rossi Doria Manlio Bernardi E. (cur.) edito da Donzelli, 2014

  • Prezzo di Copertina: € 20,00
  • € 17,00
  • Risparmi il 15% (€ 3,00)

Informazioni bibliografiche del Libro

 

Mezzogiorno d'Europa. Lettere, appunti e discorsi (1945-1987): Intellettuale e politico di spicco nel secondo Novecento, Manlio Rossi-Doria è stato senza dubbio l'ultimo grande meridionalista italiano. Ma quel che a quasi trent'anni dalla sua scomparsa non è mai ancora emerso appieno è il ruolo centrale occupato dall'Europa nel suo pensiero e nella sua azione politica. Nel ventennio tra gli anni quaranta e gli anni sessanta, Rossi-Doria fu infatti costantemente impegnato nella costruzione e affermazione dell'idea dell'integrazione europea; da senatore per il Psi, favorevole alla costruzione di un partito progressista europeo, diventa poi un attivissimo osservatore dei problemi della politica agricola comune e delle relazioni internazionali (come nel caso della repressione in Cecoslovacchia nel 1968), e dunque un riformatore convinto della necessità che l'Italia sfrutti attivamente il "vincolo" europeo, per portare avanti la modernizzazione democratica e civile del paese e del suo Mezzogiorno. Queste pagine svelano l'intenso carteggio da lui intrattenuto, tra il 1945 e la metà degli anni ottanta, con esponenti del mondo della cultura, della politica meridionalistica, del movimento federalista e delle istituzioni europee (Altiero Spinelli, Antonio Giolitti e altri).
Intellectual and prominent politician in the second half of the twentieth century, Manlio Rossi-Doria was arguably the last great Italian meridionalista ". But what in almost thirty years after his death is never fully yet emerged is the central role occupied by Europe in his thinking and in his political action. In the two decades between the 1940s and the 1960s, Rossi-Doria was constantly engaged in the construction and affirmation of the idea of European integration; as a Senator for the Psi, conducive to building a European progressive party, becomes then an active observer of the problems of the common agricultural policy and international relations (as in the case of repression in Czechoslovakia in 1968), and then a reformer convinced of the necessity that the European, Italy actively exploit "bonding" to advance democratic and civil modernization of the country and its Noon. These pages reveal the intense correspondence he entertained, between 1945 and the mid-1980s, with representatives from the world of culture, politics, federalist movement and European institutions meridionalistica (Altiero Spinelli, Antonio Giolitti and others). Introduction by Umberto Gentiloni Silveri.

Promozione Il libro "Mezzogiorno d'Europa. Lettere, appunti e discorsi (1945-1987)" su Unilibro.it è nell'offerta di libri scontati Migliaia di LIBRI in Sconto -15%

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Mezzogiorno d'Europa. Lettere, appunti e discorsi (1945-1987)"

Dello stesso autore: Rossi Doria Manlio; Bernardi E. (cur.)

-15%

Una vita per il Sud. Dialoghi epistolari 1944-1987 libro di Rossi Doria Manlio Bernardi E. (cur.)
Una vita per il Sud. Dialoghi epistolari 1944-1987
libro di Rossi Doria Manlio  Bernardi E. (cur.) 
edizioni Donzelli collana Saggine;
€ 16,00
€ 13,60
Potrebbero interessarti anche questi prodotti
La città del lavoro. Sinistra e crisi del fordismo libro di Trentin Bruno Ariemma I. (cur.)
La città del lavoro. Sinistra e crisi del fordismo
libro di Trentin Bruno  Ariemma I. (cur.) 
edizioni Firenze University Press collana Studi e saggi;
consegna in 24 ore
€ 16,90

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Mezzogiorno d'Europa. Lettere, appunti e discorsi (1945-1987)"