ricerca
avanzata

I siciliani nelle guerre contro gli infedeli del secolo XVI

di Salomone Marino S. Muscato Daidone C. (cur.) edito da CMD, 2015

I siciliani nelle guerre contro gli infedeli del secolo XVI: Salvatore Salomone Marino (Borgetto, Palermo 1847-1916) medico e studioso della Sicilia, fondatore con Giuseppe Pitré dell'Archivio per lo studio delle tradizioni popolari (1882), e deciso assertore del metodo storico, nei "Siciliani nelle guerre contro gl'Infedeli nel secolo XVI", vuole smentire la tesi, fino a quel momento accreditata, che voleva la vittoria di Lepanto del 7 ottobre 1571, che arrestò l'espansionismo turco nel Mediterraneo, dovuta alla Spagna, e rivendica alla sua isola natia il merito e l'onore dell'impresa. Fu a Messina che la grande flotta della Lega si concentrò, fu il Regno di Sicilia che apprestò galere, armi, e non solo soldati, ma Cavalieri e Titolati, che lasciando agi e famiglie, corsero sotto la Santa Insegna "aspirando gran titolo di onore che darà l'essersi trovati a quella giornata".
Salvatore Salomone Marino (Borgetto, Palermo 1847-1916) physician and scholar of Sicily with Giuseppe Pitr??, founder of archive for the study of folk traditions (1882), and believer in historical method, decided "Sicilians in the wars against the infidels in the sixteenth century", wants to disprove the thesis, until that moment, he wanted the victory of Lepanto of 7 October 1571, which arrested Turkish expansionism in the Mediterranean due to Spain, and lays claim to its native island merit and honor of the enterprise. Was in Messina that great fleet of the League focused, was the Kingdom of Sicily that preparing galleys, weapons, and not only soldiers, but riders and Elite, that leaving agi and families, they ran under the Holy sign "aspiring great title of honour that will be found in that day."

Informazioni bibliografiche del Libro

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "I siciliani nelle guerre contro gli infedeli del secolo XVI"

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "I siciliani nelle guerre contro gli infedeli del secolo XVI"