ricerca
avanzata

Il gusto per le cose giuste. Lettera alla generazione Z

di Andrea Segrè edito da Mondadori, 2017

  • Prezzo di Copertina: € 17,00
  • € 14,45
  • Risparmi il 15% (€ 2,55)

Il gusto per le cose giuste. Lettera alla generazione Z: Finito il tempo delle ideologie rimangono le idee, le visioni, i progetti e le azioni. E allora, in un mondo in cui l'identità è spesso derivata da ciò che si possiede, l'esortazione più profonda di un adulto ai giovani non può che essere: «Provate a trovare voi stessi». Questo libro spiega come | Un'appassionata lettera, che diventa anche manifesto politico, alla generazione Z. A tutti i ragazzi e le ragazze compresi tra i 13 e i 30 anni, a quei centennials nativi digitali che sono cresciuti con lo smartphone in mano. La loro vita è fatta di post alla perenne ricerca dei like, iperconnessi tra centinaia di amicizie virtuali. Ma la iGeneration è isolata anche quando si trova in mezzo alla gente. Sfuggenti alle categorizzazioni, i giovani di oggi accolgono ogni sfumatura di diversità, criticano la superficialità e cercano passioni autentiche, lottando per rimanere fedeli a loro stessi, per guadagnarsi un futuro in un mondo instabile e precario. A loro si rivolge in queste pagine Andrea Segrè - eclettico professore universitario, ideatore e promotore di tante iniziative visionarie come la campagna europea Spreco Zero e il più grande parco tematico agro-alimentare al mondo (F.I.CO) - per declinare una nuova «grammatica» che sfidi la palese ingiustizia di cui questa generazione Z è vittima: quella di non poter vedere il proprio futuro, bloccata com'è dall'assenza di prospettive. Ma il futuro, comunque vada, sarà solo e soltanto loro: i giovani di oggi ne saranno i protagonisti. E bisogna che vi arrivino preparati, sapendo le cose giuste. Come? Imparando a guardare il presente da diverse angolazioni, perché la diversità è sempre una ricchezza e la contaminazione fra saperi aiuta a crescere; studiando, in una scuola aperta e inclusiva; cercando dei maestri di vita; sapendo dire anche «Basta!»; facendo proprio il rispetto dei limiti naturali; riconoscendo la reciprocità nella condivisione dei beni; rispettando la dignità delle persone e del lavoro; perseguendo - in una parola - un dolce «stilmedio», cioè una condotta, basata sull'equilibrio personale, sulla cura degli altri, sulla sostenibilità ecologica, sulla circolarità dell'economia
Over the time of ideologies remain ideas, visions, projects and operations. And then, in a world where identity is often derived from what you have, the deeper exhortation to young adult can only be: ' try to find yourself??. This book explains how | An impassioned letter, which also becomes a political manifesto, to generation Z. To all the boys and girls between 13 and 30 years, the centennials digital natives who have grown up with smartphone in hand. Their life is made up of post forever in search of like, hundreds of virtual friendships overconnected. But the iGeneration is isolated even when it is in the midst of people. Elusive at categorizations, today's young people welcome every nuance of diversity, criticize the superficiality and seek authentic passions, struggling to stay true to themselves, to earn a future in a world unstable and precarious. In their addresses on these pages Andrea Segr??-eclectic College Professor, creator and promoter of visionary initiatives like the Zero Waste campaign and the largest food theme park in the world (F.I.CO)-to decline a new ' grammar "who defy the blatant injustice of which this generation Z is involved: that of not being able to see their own future, bound as it is by the absence of perspectives. But the future, whatever happens, it will only and only to them, the youth of today will be the protagonists. And it is necessary that you arrive prepared, knowing the right things. What? Learning to look at this from different angles, because diversity is always an asset and contamination between knowledge helps to grow; studying at a school open and inclusive; looking for teachers of life; knowing also say ' enough! '; doing just the natural limits; Recognizing the mutuality in the sharing of assets; respecting the dignity of persons and work; pursuing-in a word-a dessert ??stilmedio??, i.e. a conduct based on personal balance, on the care of others, on ecological sustainability, the circularity of economy

Informazioni bibliografiche del Libro

  • Titolo del Libro: Il gusto per le cose giuste. Lettera alla generazione Z
  • AutoreAndrea Segrè
  • Editore: Mondadori
  • Collana: Saggi
  • Data di Pubblicazione: 2017
  • Genere: SCIENZE SOCIALI
  • ISBN-10: 8804681845
  • ISBN-13:  9788804681847

Promozione Il libro "Il gusto per le cose giuste. Lettera alla generazione Z" su Unilibro.it è nell'offerta di libri scontati Scopri tutte le novità appena arrivate #inLibreria!

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Il gusto per le cose giuste. Lettera alla generazione Z"

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Il gusto per le cose giuste. Lettera alla generazione Z"