ricerca
avanzata

Sabato sera, domenica mattina

di Alan Sillitoe edito da Minimum Fax, 2010

  • Prezzo di Copertina: € 12,50
  • € 9,38
  • Risparmi il 25% (€ 3,12)

Informazioni bibliografiche del Libro

 

Il protagonista di “Sabato sera, domenica mattina” è un ragazzo inglese poco più che ventenne, appartenente alla working class, che non nasconde il suo essere semplicemente così com’è. Lavora sodo, ma allo stesso tempo gli piace anche bere e farsela con le donne sposate. Prende la vita con fare spavaldo e spesso saputello, senza però aver paura di affrontare le conseguenze delle proprie decisioni, anche se scellerate. Fino a quando qualcosa, o meglio sarebbe dire qualcuno, forse gli capire, e cambierà la sua esistenza. Alan Sillitoe è molto bravo, odora di classico fin dalle prime battute, e mi è piaciuto seppur con qualche riserva. Ad esempio: se da un certo punto di vista è riuscito a descrivere benissimo la “vita di fabbrica”, dall’altro mi sembra che nello sguardo “panoramico” sull’epoca storica e sociale manchi qualcosa. O ancora, il passaggio da “Sabato sera” a “Domenica mattina” è una vera è propria “impennata”, si rimane quasi a bocca a aperta per lo stupore, ma forse è fin troppo brusca.

Recensione Unilibro a cura di SubliminalPop

Promozione Il libro "Sabato sera, domenica mattina" su Unilibro.it è nell'offerta di libri scontati Tutto il catalogo Minimum Fax in promozione!

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Sabato sera, domenica mattina"

Dello stesso autore: Sillitoe Alan
La solitudine del maratoneta libro di Sillitoe Alan
La solitudine del maratoneta
libro di Sillitoe Alan 
edizioni BEAT collana BEAT;
normalemente disponibile 3/5 gg
€ 9,00
La solitudine del maratoneta libro di Sillitoe Alan
La solitudine del maratoneta
libro di Sillitoe Alan 
edizioni Minimum Fax collana Minimum classics;
€ 11,50
Sabato sera, domenica mattina libro di Sillitoe Alan
Sabato sera, domenica mattina
libro di Sillitoe Alan 
edizioni Einaudi collana Nuovi Coralli;
€ 11,36
Potrebbero interessarti anche questi prodotti

-15%

Il giardino dei fiori segreti libro di Caboni Cristina
Il giardino dei fiori segreti
libro di Caboni Cristina 
edizioni Garzanti collana Narratori moderni;
consegna in 24 ore
€ 16,90
€ 14,37

-15%

L'incredibile cena dei fisici quantistici libro di Greison Gabriella
L'incredibile cena dei fisici quantistici
libro di Greison Gabriella 
edizioni Salani collana Romanzo;
consegna in 24 ore
€ 15,90
€ 13,52
Le paròle, ij pòst, la stòria. Con DVD libro di Rissone Daniela Malerba Albina
Le paròle, ij pòst, la stòria. Con DVD
libro di Rissone Daniela  Malerba Albina 
edizioni Centro Studi Piemontesi
consegna in 24 ore
€ 12,50

-15%

Il potere dei vinti libro di Aprile Pino
Il potere dei vinti
libro di Aprile Pino 
edizioni Piemme
consegna in 24 ore
€ 16,50
€ 14,03

-15%

I fratelli Michelangelo libro di Santoni Vanni
I fratelli Michelangelo
libro di Santoni Vanni 
edizioni Mondadori collana Scrittori italiani e stranieri;
consegna in 24 ore
€ 20,00
€ 17,00
L'occhio di Newton libro di Ruiu Guglielmo
L'occhio di Newton
libro di Ruiu Guglielmo 
edizioni Thyrus collana Nuova collana letteraria;
consegna in 24 ore
€ 10,00

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Sabato sera, domenica mattina"

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Sabato sera, domenica mattina"
Working class "hero"
SubliminalPop, 2011-09-21
4

Il protagonista di “Sabato sera, domenica mattina” è un ragazzo inglese poco più che ventenne, appartenente alla working class, che non nasconde il suo essere semplicemente così com’è. Lavora sodo, ma allo stesso tempo gli piace anche bere e farsela con le donne sposate. Prende la vita con fare spavaldo e spesso saputello, senza però aver paura di affrontare le conseguenze delle proprie decisioni, anche se scellerate. Fino a quando qualcosa, o meglio sarebbe dire qualcuno, forse gli capire, e cambierà la sua esistenza. Alan Sillitoe è molto bravo, odora di classico fin dalle prime battute, e mi è piaciuto seppur con qualche riserva. Ad esempio: se da un certo punto di vista è riuscito a descrivere benissimo la “vita di fabbrica”, dall’altro mi sembra che nello sguardo “panoramico” sull’epoca storica e sociale manchi qualcosa. O ancora, il passaggio da “Sabato sera” a “Domenica mattina” è una vera è propria “impennata”, si rimane quasi a bocca a aperta per lo stupore, ma forse è fin troppo brusca.