ricerca
avanzata

La casa dei Krull

di Georges Simenon edito da Adelphi, 2017

La casa dei Krull: La casa dei Krull è al margine estremo del paese, e loro stessi ne vengono tenuti ai margini. Benché naturalizzati, restano gli stranieri, i diversi. Da sempre, e nonostante gli sforzi fatti per integrarsi. Nel loro emporio non si serve la gente del luogo, neanche i vicini, ma solo le mogli dei marinai che a bordo delle chiatte percorrono il canale. E quando davanti all'emporio viene ripescato il cadavere di una ragazza violentata e uccisa, i sospetti cadono fatalmente su di loro. In un magistrale crescendo di tensione, e con un singolare (e formidabile) rovesciamento, vediamo montare l'ostilità della popolazione francese verso la famiglia tedesca, e l'avversione per una minoranza, che rappresenta un perfetto capro espiatorio, degenerare progressivamente in odio e violenza. Mentre all'interno della casa dei Krull ciascuno deve fare i conti con le proprie colpe e le proprie vergogne nascoste. In questo romanzo oscuramente profetico, scritto alla vigilia della guerra, Simenon affronta un tema che gli sta molto a cuore, e lo fa scegliendo il punto di vista, disincantato e sagace, di un cugino dei Krull, un ospite tanto più inquietante, e imbarazzante, in quanto diverso, per così dire, al quadrato: diverso, come i Krull, dagli abitanti del paese, ma diverso anche da loro stessi, perché dotato di un buonumore «sconosciuto in quella casa», e di una disinvoltura, di una «leggerezza fisica e morale» che la rigida etica protestante paventa e aborre – e sarà proprio questa sua intollerabile estraneità a scatenare la tempesta.
The House of Krull is at the edge of the village; and themselves as Germans, even if naturalized, they are kept on the sidelines. Are foreigners, different. In their grocery store do not have the French, but only the sailors aboard barges along the Canal. And when right in front of the House a girl's corpse is found Krull raped and murdered, suspicion will fall on them. In a Masterful crescendo of tension, Simenon tells the mounting hostility toward a perfect scapegoat, and the gradual falling apart of a family seemingly exemplary, observed by penetrating eyes of a cousin in turn different from them-unlike any.

Informazioni bibliografiche del Libro

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "La casa dei Krull"

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "La casa dei Krull"