ricerca
avanzata

Il paradosso della bontà. La strana relazione tra convivenza e violenza nell'evoluzione umana

di Richard Wrangham edito da Bollati Boringhieri, 2019

  • Prezzo di Copertina: € 28,00
  • € 26,60
  • Risparmi il 5% (€ 1,40)

Informazioni bibliografiche del Libro

 

Il paradosso della bontà. La strana relazione tra convivenza e violenza nell'evoluzione umana: Richard Wrangham espone così il nucleo portante di questo suo nuovo, stimolante libro. La domanda che pone è di quelle eterne: fondamentalmente, l'uomo è buono o cattivo? Ha ragione Rousseau col suo «buon selvaggio» oppure Hobbes e il suo «homo homini lupus»? Non è una questione da poco, perché da questo dipende il ruolo delle istituzioni nella società. In altre parole: siamo originariamente buoni, e dunque sono le costrizioni sociali sbagliate a scatenare in noi la violenza? O, al contrario, siamo intrinsecamente cattivi e solo le istituzioni giuste ci inducono a convivere relativamente in pace? Da antropologo, Wrangham attacca il problema dal punto di vista dell'evoluzione e in questo libro risponde con una teoria sorprendente, accattivante, solida e molto ben documentata in anni di studi; una di quelle teorie che possono cambiare un intero campo del sapere. Anzitutto, ci informa Wrangham, «la combinazione di bene e male nell'uomo non è un prodotto della modernità». A giudicare dal comportamento dei cacciatori-raccoglitori di epoca recente e dai reperti archeologici, le persone condividono il cibo, si distribuiscono i compiti e aiutano i bisognosi da centinaia di migliaia di anni, ma le incursioni, il dominio sessuale, le torture e le esecuzioni erano all'ordine del giorno fin dal Pleistocene. Il dato, in pratica, sembra essere naturale e non culturale. La soluzione dell'enigma inizia a delinearsi distinguendo tra due tipi fondamentalmente diversi di violenza: quella «reattiva», a caldo, istintuale, e quella «proattiva», pianificata, a freddo. Noi umani siamo ben poco rea
Richard Wrangham thus lays out the core of his inspiring new book. The question he asks is of the eternal ones: fundamentally, is man good or bad? Is Rousseau right with his "good savage" or Hobbes and his "homo homini lupus"? It is no small matter, because the role of institutions in society depends on it. In other words: are we originally good, and therefore it is the wrong social constraints that are unleashing violence in us? Or, on the contrary, are we inherently bad and only the right institutions lead us to live relatively in peace? As an anthropologist, Wrangham attacks the problem from the point of view of evolution and in this book responds with a surprising theory, captivating, solid and very well documented in years of study; one of those theories that can change an entire field of knowledge. First of all, Wrangham informs us, "the combination of good and evil in man is not a product of modernity." Judging by the behaviour of recent hunter-gatherers and archaeological finds, people share food, distribute tasks and help those in need for hundreds of thousands of years, but raids, sexual domination, torture and executions have been commonplace since the Pleistocene. The figure, in practice, seems to be natural and not cultural. The solution to the riddle begins to emerge by distinguishing between two fundamentally different types of violence: the "reactive", hot, instinctive, and the "proactive" one, planned, cold. We humans are very little reacted

Promozione Il libro "Il paradosso della bontà. La strana relazione tra convivenza e violenza nell'evoluzione umana" su Unilibro.it è nell'offerta di libri scontati Tantissimi libri in promozione sconto

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Il paradosso della bontà. La strana relazione tra convivenza e violenza nell'evoluzione umana"

Dello stesso autore: Wrangham Richard

-5%

L'intelligenza del fuoco. L'invenzione della cottura e l'evoluzione dell'uomo libro di Wrangham Richard
L'intelligenza del fuoco. L'invenzione della cottura e l'evoluzione dell'uomo
libro di Wrangham Richard 
edizioni Bollati Boringhieri collana I grandi pensatori;
€ 13,00
€ 12,35

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Il paradosso della bontà. La strana relazione tra convivenza e violenza nell'evoluzione umana"