ricerca
avanzata

Fiamma - Contatto

Un cd di  FIAMMA  prodotto da Sony music, 2002

  • € 15,49

E’ il 2002 quando esce l’esordio solista di Fiamma, la cantante del gruppo Fiamma Fumana. 12 tracce sospese tra atmosfere elettroniche (molti i rimandi a Bjork, sia nella vocalità sia negli arrangiamenti) e strumenti acustici, come la piva emiliana suonata in “Non c’è tempo” in cui compare un’inedita Cristina Donà impegnata nella realizzazioni delle parti corali che rimandano al mondo giapponese. Pur pescando dai suddetti riferimenti, Fiamma riesce a restituire un mondo del tutto personale in cui la capacità espressiva di far passare messaggi ed emozioni riesce a condensarsi in piccoli gioielli musicali; la brevità delle canzoni è un ottimo risultato di questo percorso verso la sintesi voluto dalla stessa cantante, infatti il titolo di una delle tracce è “Haiku”. Interessante l’inserimento di strumenti tipici emiliani all’interno di un contesto sonoro prettamente elettronico: una miscela riuscitissima. Fa da collante di tutto il progetto la chitarra acustica dell’ex-Modena City Ramblers Alberto Cottica, mentore di questo lavoro. Su tutti i brani svetta “Scusa ma”, arrabbiata richiesta di attenzioni; ma anche il singolo “Mantra” colpisce per il suo minimalismo incisivo e per il testo (poche parole, ma perfettamente posizionate nella struttura metrica delle liriche).

Recensione Unilibro a cura di -Stefano-

Dettagli del prodotto

  • Titolo: Fiamma - Contatto
  • Interprete:  FIAMMA
  • Produttore: Sony music
  • Data di Pubblicazione: 08 Novembre '02
  • Genere: Varia
  • EAN-13: 5099751012726
 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Fiamma - Contatto"
-Stefano-, 2011-10-05
5

E’ il 2002 quando esce l’esordio solista di Fiamma, la cantante del gruppo Fiamma Fumana. 12 tracce sospese tra atmosfere elettroniche (molti i rimandi a Bjork, sia nella vocalità sia negli arrangiamenti) e strumenti acustici, come la piva emiliana suonata in “Non c’è tempo” in cui compare un’inedita Cristina Donà impegnata nella realizzazioni delle parti corali che rimandano al mondo giapponese. Pur pescando dai suddetti riferimenti, Fiamma riesce a restituire un mondo del tutto personale in cui la capacità espressiva di far passare messaggi ed emozioni riesce a condensarsi in piccoli gioielli musicali; la brevità delle canzoni è un ottimo risultato di questo percorso verso la sintesi voluto dalla stessa cantante, infatti il titolo di una delle tracce è “Haiku”. Interessante l’inserimento di strumenti tipici emiliani all’interno di un contesto sonoro prettamente elettronico: una miscela riuscitissima. Fa da collante di tutto il progetto la chitarra acustica dell’ex-Modena City Ramblers Alberto Cottica, mentore di questo lavoro. Su tutti i brani svetta “Scusa ma”, arrabbiata richiesta di attenzioni; ma anche il singolo “Mantra” colpisce per il suo minimalismo incisivo e per il testo (poche parole, ma perfettamente posizionate nella struttura metrica delle liriche).