ricerca
avanzata

Marina Rei - Colpisci

Un cd di  Marina Rei  prodotto da Universal music italia s.r.l., 2005

Questo disco rappresenta l’anima più sperimentale di Marina Rei. L’elettronica che troviamo nell’intro di “Continui” né è la manifestazione più evidente. “Colpisci” rivela un inedito approccio musicale per la cantautrice romana, a dispetto della cornice tradizionale del Festival di Sanremo, dove presentò l’album partecipando alla kermesse con il pezzo “Fammi entrare”, che alterna strofe costruite essenzialmente su un pianoforte e ritornelli che rivelano un’energia inaspettata. Altro elemento importante è il suono di batteria e percussioni, il cui uso cambia di brano in brano a seconda delle necessità espressive. “Sono come tutto” e “Ora che mi guardi da lontano”, scritta con Filippo Gatti, ammaliano con atmosfere avvolgenti ottenute grazie agli archi, mentre le ultime canzoni (“Esisto io” e “Sapienza”) si spingono verso una dimensione più minimale. Riuscitissima la collaborazione con Cristiano Godano (cantante dei Marlene Kuntz), che partecipa alla scrittura della title-track, potente invettiva rock. Densa di emozione è “Nico raccontami tutto”, intensa dedica a suo figlio Nico in chiave elettronica. “Colpisci” si rivela sfuggente e tenue, coma la bellissima copertina.

Recensione Unilibro a cura di -Stefano-

Dettagli del prodotto

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Marina Rei - Colpisci"
-Stefano-, 2011-12-21
5

Questo disco rappresenta l’anima più sperimentale di Marina Rei. L’elettronica che troviamo nell’intro di “Continui” né è la manifestazione più evidente. “Colpisci” rivela un inedito approccio musicale per la cantautrice romana, a dispetto della cornice tradizionale del Festival di Sanremo, dove presentò l’album partecipando alla kermesse con il pezzo “Fammi entrare”, che alterna strofe costruite essenzialmente su un pianoforte e ritornelli che rivelano un’energia inaspettata. Altro elemento importante è il suono di batteria e percussioni, il cui uso cambia di brano in brano a seconda delle necessità espressive. “Sono come tutto” e “Ora che mi guardi da lontano”, scritta con Filippo Gatti, ammaliano con atmosfere avvolgenti ottenute grazie agli archi, mentre le ultime canzoni (“Esisto io” e “Sapienza”) si spingono verso una dimensione più minimale. Riuscitissima la collaborazione con Cristiano Godano (cantante dei Marlene Kuntz), che partecipa alla scrittura della title-track, potente invettiva rock. Densa di emozione è “Nico raccontami tutto”, intensa dedica a suo figlio Nico in chiave elettronica. “Colpisci” si rivela sfuggente e tenue, coma la bellissima copertina.