ricerca
avanzata

Caos Calmo

Un film in dvd di  Grimaldi Antonello  distribuito da 01 Distribution, 2008

  • Prezzo di Copertina: € 18,99
  • € 8,99
  • Risparmi il 52% (€ 10,00)

Una delle interpretazioni miglior riuscite di Nanni Moretti,che si cala alla perfezione nel ruolo di Pietro Paladini,un uomo professionalmente realizzato,sposato e padre di una bambina di dieci anni.Pietro vede la propria esistenza mutare radicalmente quando un pomeriggio d’estate,rientrando a casa scopre che la moglie è morta,ancor più strano è che mentre si consumava il dramma,Pietro era impegnato a salvare la vita ad una sconosciuta che rischiava di annegare.Per Pietro comincia una nuova fase della vita,l’uomo infatti decide di vivere il proprio dolore senza manifestarlo esteriormente,e ogni mattina dopo aver accompagnato la figlioletta a scuola,si siede su una panchina adiacente l’edificio e aspetta,notando per la prima volta la vita che si consuma attorno a lui,mentre prima era troppo impegnato anche solo per fermarsi ad ascoltare se stesso.La sua è un’attesa lunga e logorante,Pietro infatti cerca di elaborare la perdita a modo suo,in una sorta di limbo interiore,attendendo che il dolore si manifesti per poi lasciarlo libero.Ho trovato questo film molto ben girato,in particolare mi è piaciuto il modo originale in cui viene rappresentato il peso estenuante della perdita e del dolore,che ha vari modi di colpire e di guarire.Come al solito Nanni Moretti,ha reso la pellicola carica di significato e sorprendentemente autentica.

Recensione Unilibro a cura di ritag23

Dettagli del prodotto

Promozione Scopri gli altri articoli della promozione DVD a 8,99 €

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Caos Calmo"
Autentico
ritag23, 2012-04-08
4

Una delle interpretazioni miglior riuscite di Nanni Moretti,che si cala alla perfezione nel ruolo di Pietro Paladini,un uomo professionalmente realizzato,sposato e padre di una bambina di dieci anni.Pietro vede la propria esistenza mutare radicalmente quando un pomeriggio d’estate,rientrando a casa scopre che la moglie è morta,ancor più strano è che mentre si consumava il dramma,Pietro era impegnato a salvare la vita ad una sconosciuta che rischiava di annegare.Per Pietro comincia una nuova fase della vita,l’uomo infatti decide di vivere il proprio dolore senza manifestarlo esteriormente,e ogni mattina dopo aver accompagnato la figlioletta a scuola,si siede su una panchina adiacente l’edificio e aspetta,notando per la prima volta la vita che si consuma attorno a lui,mentre prima era troppo impegnato anche solo per fermarsi ad ascoltare se stesso.La sua è un’attesa lunga e logorante,Pietro infatti cerca di elaborare la perdita a modo suo,in una sorta di limbo interiore,attendendo che il dolore si manifesti per poi lasciarlo libero.Ho trovato questo film molto ben girato,in particolare mi è piaciuto il modo originale in cui viene rappresentato il peso estenuante della perdita e del dolore,che ha vari modi di colpire e di guarire.Come al solito Nanni Moretti,ha reso la pellicola carica di significato e sorprendentemente autentica.

Attenzione


L'immagine che stai per visualizzare contiene materiale riservato ad un pubblico adulto.

Se hai un'età inferiore a 18 anni o ritieni che materiale del genere possa turbarti e offendere la tua persona non proseguire.

Proseguendo invece, ti assumi ogni responsabilita civile e penale se nel tuo paese la visione di materiale per adulti è considerata illegale.



« Annulla     Prosegui »