ricerca
avanzata

Antichrist

Un film in dvd di  Lars Von Trier  distribuito da Key Films Video, 2012

Nuova sorprendente opera per Lars Von Trier. Reduce da un percorso interiore che lo ha portato a confrontarsi con la depressione, il controverso regista danese gira la pellicola “Antichrist”: la trama è lineare (una coppia di genitori perde il proprio figlio che si getta dalla finestra mentre loro stanno avendo un rapporto sessuale), il tema no. Anzi. Nel film si condensano sensi di colpa del genere femminile, riflessioni sulla Natura, sul Male, sulla natura del Male, sul rapporto Uomo-Donna, Ordine-Disordine e Vita-Morte. “Antichrist” si regge per tutta la sua durata (circa un’ora e mezza) solamente su due personaggi, i due coniugi (interpretati dagli straordinari Charlotte Gainsbourg e Williem Defoe), che decidono di affrontare il dolore ed il trauma nella loro baita in montagna, un posto che loro chiamano Eden. A Eden, complice la Natura identificata con l’impeto malvagio ed incontrollato della natura femminile, inizia un viaggio interiore che sfocia nella tragedia in un percorso di catarsi. Pellicola perfetta, sia al livello concettuale sia al livello registico, con sequenze memorabili, tra cui si segnalano la perfezione formale del Prologo girato a rallenty e le sequenze oniriche dell’arrivo a Eden. Il difficile cineasta si misura con le sue fobie, portando la sua esperienza personale al livello più alto di una riflessione universale, attraverso un uso sapiente della cinepresa e della fotografia. Tutte le scene sono al loro posto, compresi i momenti dell’automutilazione e della volpe parlante (per la quale al Festival di Cannes 2009 il regista è stato deriso). Il Caos regna. Nel mondo. Film particolare e duro, ma assolutamente geniale. Charlotte Gainsbourg, premiata come Migliore Attrice al Festival di Cannes 2009, si rivela perfetta per questo ruolo. Come il suo collega Williem Defoe.

Recensione Unilibro a cura di -Stefano-

Dettagli del prodotto

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Antichrist"
Il Caos regna
-Stefano-, 2011-09-19
5

Nuova sorprendente opera per Lars Von Trier. Reduce da un percorso interiore che lo ha portato a confrontarsi con la depressione, il controverso regista danese gira la pellicola “Antichrist”: la trama è lineare (una coppia di genitori perde il proprio figlio che si getta dalla finestra mentre loro stanno avendo un rapporto sessuale), il tema no. Anzi. Nel film si condensano sensi di colpa del genere femminile, riflessioni sulla Natura, sul Male, sulla natura del Male, sul rapporto Uomo-Donna, Ordine-Disordine e Vita-Morte. “Antichrist” si regge per tutta la sua durata (circa un’ora e mezza) solamente su due personaggi, i due coniugi (interpretati dagli straordinari Charlotte Gainsbourg e Williem Defoe), che decidono di affrontare il dolore ed il trauma nella loro baita in montagna, un posto che loro chiamano Eden. A Eden, complice la Natura identificata con l’impeto malvagio ed incontrollato della natura femminile, inizia un viaggio interiore che sfocia nella tragedia in un percorso di catarsi. Pellicola perfetta, sia al livello concettuale sia al livello registico, con sequenze memorabili, tra cui si segnalano la perfezione formale del Prologo girato a rallenty e le sequenze oniriche dell’arrivo a Eden. Il difficile cineasta si misura con le sue fobie, portando la sua esperienza personale al livello più alto di una riflessione universale, attraverso un uso sapiente della cinepresa e della fotografia. Tutte le scene sono al loro posto, compresi i momenti dell’automutilazione e della volpe parlante (per la quale al Festival di Cannes 2009 il regista è stato deriso). Il Caos regna. Nel mondo. Film particolare e duro, ma assolutamente geniale. Charlotte Gainsbourg, premiata come Migliore Attrice al Festival di Cannes 2009, si rivela perfetta per questo ruolo. Come il suo collega Williem Defoe.

Attenzione


L'immagine che stai per visualizzare contiene materiale riservato ad un pubblico adulto.

Se hai un'età inferiore a 18 anni o ritieni che materiale del genere possa turbarti e offendere la tua persona non proseguire.

Proseguendo invece, ti assumi ogni responsabilita civile e penale se nel tuo paese la visione di materiale per adulti è considerata illegale.



« Annulla     Prosegui »