ricerca
avanzata

Limitless

Un film in dvd di  Burger Neil  distribuito da Eagle Pictures, 2011

  • Prezzo di Copertina: € 19,90
  • € 17,91
  • Risparmi il 10% (€ 1,99)

Se Neil Burger, già regista del sontuoso The Illusionist, con un altrettanto sontuoso Edward Norton, aveva già imparato a stupirci, mescolando elementi da thriller a pillole che rasentano la linea della fantascienza, consacrandosi per altro al grande pubblico con una pellicola degna di nota - e forse anche qualcosina di più - ecco che lo stesso Burger con il suo Limitless ci regala un’altra piccola perla di lucida follia. Eddie Morra è uno scrittore in preda al famoso "blocco", conduce una vita da cane randagio, un matrimonio fallito alle spalle, un appartamento dove non andrebbe a morirvi nemmeno un topo, qualora avesse un po’ di dignità, e una casa editrice che soffia sul collo per avere pronta sulla scrivania una parte di un racconto che sembra essere rimasto incastrato in qualche sperduta regione del cervello di Eddie. Entra dunque in gioco l’ex cognato, una sorta di informatore farmaceutico invischiato in affari loschi che lo condurranno a una fine ingloriosa, il quale risveglia le sinapsi di Eddie grazie a una pastiglia, l’NZT-48, che sembra avere il potere di aumentare esponenzialmente le facoltà mentali di un essere umano. Da qui in poi, l’ascesa di Eddie è inarrestabile, le sue percezioni sovradimensionate lo portano in brevissimo tempo dalla becera condizione di scrittore bohemienne disorientato da se stesso, a lucido e sagace giocatore di borsa tanto che Carl Van Loon, interpretato da un Deniro preciso e puntuale come una tassa, avido magnate dell’alta finanza decide di sfruttarne senza scrupoli le enormi potenzialità, dando origine a un originalissimo duello che, una volta tanto, non ha come protagoniste sparatorie e scazzottate, ma formule logiche e matematiche. Un film che nonostante la partenza in sordina, tiene lo spettatore incollato alla sedia fino alle sue ultime battute, grazie anche a una buona dose di ironia che non guasta mai.

Recensione Unilibro a cura di sofia.caprile

Dettagli del prodotto

Promozione Scopri gli altri articoli della promozione Migliaia di LIBRI in Sconto -10%

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Limitless"
Senza Limiti di originalità
sofia.caprile, 2011-09-27
4

Se Neil Burger, già regista del sontuoso The Illusionist, con un altrettanto sontuoso Edward Norton, aveva già imparato a stupirci, mescolando elementi da thriller a pillole che rasentano la linea della fantascienza, consacrandosi per altro al grande pubblico con una pellicola degna di nota - e forse anche qualcosina di più - ecco che lo stesso Burger con il suo Limitless ci regala un’altra piccola perla di lucida follia. Eddie Morra è uno scrittore in preda al famoso "blocco", conduce una vita da cane randagio, un matrimonio fallito alle spalle, un appartamento dove non andrebbe a morirvi nemmeno un topo, qualora avesse un po’ di dignità, e una casa editrice che soffia sul collo per avere pronta sulla scrivania una parte di un racconto che sembra essere rimasto incastrato in qualche sperduta regione del cervello di Eddie. Entra dunque in gioco l’ex cognato, una sorta di informatore farmaceutico invischiato in affari loschi che lo condurranno a una fine ingloriosa, il quale risveglia le sinapsi di Eddie grazie a una pastiglia, l’NZT-48, che sembra avere il potere di aumentare esponenzialmente le facoltà mentali di un essere umano. Da qui in poi, l’ascesa di Eddie è inarrestabile, le sue percezioni sovradimensionate lo portano in brevissimo tempo dalla becera condizione di scrittore bohemienne disorientato da se stesso, a lucido e sagace giocatore di borsa tanto che Carl Van Loon, interpretato da un Deniro preciso e puntuale come una tassa, avido magnate dell’alta finanza decide di sfruttarne senza scrupoli le enormi potenzialità, dando origine a un originalissimo duello che, una volta tanto, non ha come protagoniste sparatorie e scazzottate, ma formule logiche e matematiche. Un film che nonostante la partenza in sordina, tiene lo spettatore incollato alla sedia fino alle sue ultime battute, grazie anche a una buona dose di ironia che non guasta mai.

"Limitless"
Tra utopia e sogno
Formarius, 2011-09-23
4

Siamo tutti simili noi esseri umani. Abbiamo tutti un cervello a cui associare il nostro sapere, una mente a cui fa capo la nostra genialità, un organo manifestante il nostro talento e la nostra personale percezione delle cose. Ciò che ci differenzia è quanto usiamo questa mente, e come. E’ questo il messaggio che vuole trasmettere “Limitless”, una delle ultime rivelazioni cinematografie del 2011 che ha sconvolto e aperto gli occhi delle persone. Basta una pillola, e tutto diventa più facile. E’ il sogno che l’uomo ha da sempre, avere le capacità per conoscere in poche ore ciò che una normale persona apprenderebbe in anni e anni di studio; diventare eccellenti, ricchi , famosi con uno schiocco di dita, in pochissimo tempo dare basi stabili alla propria vita . Utopia? Forse. Sogno? Perché no. Un lavoro eccellente, questa pellicola tra fantascienza e realtà permette di riflettere se l’uomo ha ancora le possibilità di progredire scientificamente, raggiungendo livelli insperati; se davvero sfruttiamo solo un quarto delle nostre potenzialità. Un film, regia di Neil Burger, che emoziona, sconvolge, attrae chi guarda con un misto di stupore e meraviglia. Bravissimo l’attore protagonista Bradley Cooper, coprotagonista anche di “Una notte da leoni”. Scene belle ed emozionanti, interessante ambientazione delle vicende. Fantastica partecipazione di Robert De Niro, una delle più grandi stelle di Hollywood. Un film da vedere, bello, audace, che lascia lo spettatore appagato di aver speso un po’ del suo tempo nel vedere qualcosa che potrebbe realizzarsi in futuro.

Attenzione


L'immagine che stai per visualizzare contiene materiale riservato ad un pubblico adulto.

Se hai un'età inferiore a 18 anni o ritieni che materiale del genere possa turbarti e offendere la tua persona non proseguire.

Proseguendo invece, ti assumi ogni responsabilita civile e penale se nel tuo paese la visione di materiale per adulti è considerata illegale.



« Annulla     Prosegui »