ricerca
avanzata

Via Col Vento

Un film in dvd di  Fleming Victor  distribuito da Warner home, 2001

Margaret Michell scrive un libro di genere romantico, ambientato in uno dei periodi più turbolenti della storia americana: la guerra di secessione. Il libro ha buon successo e diventa a sua volta un vero e proprio best-seller. Infine il produttore David Selznick decide di prendersi la responsabilità produttiva di quello che sarebbe divenuto il miglior film di tutti i tempi. Il film ha una lunghissima lavorazione, lunga quanto la lunghezza del film stesso, perdonabile visto che lo stesso romanzo è di ampiezza colossale. Scegliere gli attori per ruoli altamente impegnativi è stato terribilmente difficile: * Convincente Vivien Leigh, che interpreta la sua Rossella O’Hara come nessuno aveva mai fatto, dando un tocco di classe, e rendendo il suo personaggio divertente e capriccioso nella prima parte, combattiva e drammatica a metà film, triste, malinconica e frustrata nell’ultima parte. * Straordinario Clark Gable nel ruolo dell’avventuriero che avrà un ruolo importante nella guerra di secessione quanto nella vita di Rossella. In cerca del vero amore e di una vita all’insegna dell’avventura e del rischio. Con la storica frase “francamente me ne infischio” che fu attaccata duramente dalla censura, meritava l’oscar. * Leslie Howard è fiacco nel ruolo dell’amore fantasma di Rossella. Il suo Ashley è completamente diverso e meno morale da quello del libro. * Bravissima Olivia de Havilland nel ruolo di Melania, che ha creato un personaggio moralissimo e dolce fino alla morte, uno di quei personaggi che toccano nel cuore. * Stupefacente Hattie McDaniel nel ruolo di Mamy, semplicemente straordinaria e da un tocco di comicità non solo per i verbi coniugati all’infinito e alla sua goffa obesità, ma anche per i suoi modi di fare che rimandano a Don Camillo. Infine dopo due anni fra guerre civili fra i produttori e difficilissime riprese ecco che nasce un film che nel 1940 conquista 10 oscar su 14 nomination. Settant’ anni dopo, Via Col vento è il capolavoro più grandioso e ricercato, il miglior film mai realizzato in tutti i tempi. All’epoca fece scalpore per la sua grandiosità, sensibilità ed epicità, è il simbolo dell’epica per eccellenza. Nei giorni nostri non si realizzano più film come questi. Però chissà se nel futuro ci sarà qualche regista che farà film grandiosi e assolutamente straordinari come Via col Vento. Chissà. Dopotutto, domani è un altro giorno.

Recensione Unilibro a cura di Mickey

Dettagli del prodotto

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Via Col Vento"
Il miglior film mai realizzato
Mickey, 2010-05-04
5

Margaret Michell scrive un libro di genere romantico, ambientato in uno dei periodi più turbolenti della storia americana: la guerra di secessione. Il libro ha buon successo e diventa a sua volta un vero e proprio best-seller. Infine il produttore David Selznick decide di prendersi la responsabilità produttiva di quello che sarebbe divenuto il miglior film di tutti i tempi. Il film ha una lunghissima lavorazione, lunga quanto la lunghezza del film stesso, perdonabile visto che lo stesso romanzo è di ampiezza colossale. Scegliere gli attori per ruoli altamente impegnativi è stato terribilmente difficile: * Convincente Vivien Leigh, che interpreta la sua Rossella O’Hara come nessuno aveva mai fatto, dando un tocco di classe, e rendendo il suo personaggio divertente e capriccioso nella prima parte, combattiva e drammatica a metà film, triste, malinconica e frustrata nell’ultima parte. * Straordinario Clark Gable nel ruolo dell’avventuriero che avrà un ruolo importante nella guerra di secessione quanto nella vita di Rossella. In cerca del vero amore e di una vita all’insegna dell’avventura e del rischio. Con la storica frase “francamente me ne infischio” che fu attaccata duramente dalla censura, meritava l’oscar. * Leslie Howard è fiacco nel ruolo dell’amore fantasma di Rossella. Il suo Ashley è completamente diverso e meno morale da quello del libro. * Bravissima Olivia de Havilland nel ruolo di Melania, che ha creato un personaggio moralissimo e dolce fino alla morte, uno di quei personaggi che toccano nel cuore. * Stupefacente Hattie McDaniel nel ruolo di Mamy, semplicemente straordinaria e da un tocco di comicità non solo per i verbi coniugati all’infinito e alla sua goffa obesità, ma anche per i suoi modi di fare che rimandano a Don Camillo. Infine dopo due anni fra guerre civili fra i produttori e difficilissime riprese ecco che nasce un film che nel 1940 conquista 10 oscar su 14 nomination. Settant’ anni dopo, Via Col vento è il capolavoro più grandioso e ricercato, il miglior film mai realizzato in tutti i tempi. All’epoca fece scalpore per la sua grandiosità, sensibilità ed epicità, è il simbolo dell’epica per eccellenza. Nei giorni nostri non si realizzano più film come questi. Però chissà se nel futuro ci sarà qualche regista che farà film grandiosi e assolutamente straordinari come Via col Vento. Chissà. Dopotutto, domani è un altro giorno.

Attenzione


L'immagine che stai per visualizzare contiene materiale riservato ad un pubblico adulto.

Se hai un'età inferiore a 18 anni o ritieni che materiale del genere possa turbarti e offendere la tua persona non proseguire.

Proseguendo invece, ti assumi ogni responsabilita civile e penale se nel tuo paese la visione di materiale per adulti è considerata illegale.



« Annulla     Prosegui »