ricerca
avanzata

Processo e morte di Stalin

di Eugenio Corti edito da Ares, 2014

  • Prezzo di Copertina: € 14,00
  • € 11,90
  • Risparmi il 15% (€ 2,10)

Informazioni bibliografiche del Libro

 

Processo e morte di Stalin: La tragedia Processo e morte di Stalin - la cui stesura risale al 1960-1961 - venne rappresentata per la prima volta a Roma il 3 aprile 1962 al teatro della Cometa, dalla Compagnia Stabile di Diego Fabbri. Due anni più tardi, nel 1964, l'opera venne tradotta in lingua russa, e nel 1969 in lingua polacca da esuli dissidenti di quelle nazioni. Il testo russo ha avuto la rara sorte di circolare nell'Unione Sovietica attraverso il samizdat (o autoeditoria clandestina), quello polacco è valso all'autore l'onorificenza di "Cavaliere di Polonia", da parte del governo democratico polacco, che in quegli anni ancora sopravviveva in esilio a Londra. Nel frattempo si era venuto sempre più affermando nella cultura italiana - fino a conquistarvi una sorta d'egemonia - l'indirizzo promarxista. Ciò ha comportato l'isolamento e l'emarginazione di quest'opera. Molto più tardi, costretti dalle rivelazioni dei capi russi, i comunisti e i progressisti italiani hanno dovuto riconoscere come veri tutti i fatti che costituiscono materia della presente opera, e li hanno pubblicamente deprecati. In ogni caso rimane il fatto che in queste pagine l'autore ha non solo individuato con decenni d'anticipo, e con straordinaria lucidità, il fallimento inevitabile del comunismo, ma ne ha anche indicate le ragioni con una chiarezza alla quale in seguito non sono pervenuti né i teorici russi, né gli studiosi occidentali.
The tragedy Trial and Stalin's death--which dates back to 1960-1961-was performed for the first time in Rome on April 3, 1962 at teatro della Cometa, the Repertory Company of Diego Fabbri. Two years later, in 1964, the work was translated into Russian, and in 1969 in Polish by exiled dissidents in those countries. The Russian text has had the rare luck to move to the Soviet Union via samizdat (clandestine or self-publishing), the Polish one earned the author the title of "Knight of Poland," Polish democratic Government, that in those years still survived in exile in London. Meanwhile had come increasingly claiming in Italian culture-up to conquer a sort of hegemony-the address promarxista. This resulted in the isolation and marginalisation of this work. Much later, forced by revelations of Russian leaders, Communists and progressives have had to acknowledge as true all facts constituting matter of this opera, and have them publicly deprecated. In any case, the fact remains that in these pages the author has not only identified with decades ahead, and with extraordinary lucidity, the inevitable failure of communism, but it has also indicated the reasons with a clarity which subsequently were not able nor Russian theorists, nor Western scholars.

Promozione Il libro "Processo e morte di Stalin" su Unilibro.it è nell'offerta di libri scontati Migliaia di LIBRI in Sconto -15%

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Processo e morte di Stalin"

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Processo e morte di Stalin"