ricerca
avanzata

Fai bei sogni

di Massimo Gramellini edito da Longanesi, 2019

  • Prezzo di Copertina: € 12,90
  • € 10,97
  • Risparmi il 15% (€ 1,93)

Informazioni bibliografiche del Libro

 

Fai bei sogni: "Fai bei sogni" è la storia di un segreto celato in una busta per quarant'anni. La storia di un bambino, e poi di un adulto, che imparerà ad affrontare il dolore più grande, la perdita della mamma, e il mostro più insidioso: il timore di vivere. "Fai bei sogni" è dedicato a quelli che nella vita hanno perso qualcosa. Un amore, un lavoro, un tesoro. E rifiutandosi di accettare la realtà, finiscono per smarrire se stessi. Come il protagonista di questo romanzo. Uno che cammina sulle punte dei piedi e a testa bassa perché il cielo lo spaventa, e anche la terra. "Fai bei sogni" è soprattutto un libro sulla verità e sulla paura di conoscerla. Immergendosi nella sofferenza e superandola, ci ricorda come sia sempre possibile buttarsi alle spalle la sfiducia per andare al di là dei nostri limiti. Massimo Gramellini ha raccolto gli slanci e le ferite di una vita priva del suo appiglio più solido. Una lotta incessante contro la solitudine, l'inadeguatezza e il senso di abbandono, raccontata con passione e delicata ironia. Il sofferto traguardo sarà la conquista dell'amore e di un'esistenza piena e autentica, che consentirà finalmente al protagonista di tenere i piedi per terra senza smettere di alzare gli occhi al cielo.
"Make beautiful dreams" is the story of a secret concealed in an envelope for forty years. The story of a child, and then by an adult, who learns to deal with the pain, the loss of her mother, and the monster more insidious: fear of living. "Make beautiful dreams" is dedicated to those who have lost something. One love, a job, a treasure. And refusing to accept the reality, they end up losing yourself. As the protagonist of this novel. One who walks on tiptoe and heads down because the sky scares him, and also the Earth. "Make beautiful dreams" is primarily a book on truth and afraid to meet you. Immersing himself in suffering and surpassing it, reminds us that it is always possible to jump behind the no confidence to go beyond our limits. Massimo Gramellini garnered impulses and the wounds of a life devoid of his more solid footing. A relentless struggle against loneliness, inadequacy and the sense of abandonment, told with passion and gentle irony. The finish line will be conquering love and suffered a full and authentic existence, which will finally to the protagonist to keep our feet on the ground without stopping to look up at the sky.

Promozione Il libro "Fai bei sogni" su Unilibro.it è nell'offerta di libri scontati Migliaia di LIBRI in Sconto -15%

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Fai bei sogni"

Dello stesso autore: Gramellini Massimo
Prima che tu venga al mondo libro di Gramellini Massimo
Prima che tu venga al mondo
libro di Gramellini Massimo 
edizioni Solferino
in pubblicazione
€ 16,00

-15%

L'ultima riga delle favole libro di Gramellini Massimo
L'ultima riga delle favole
libro di Gramellini Massimo 
edizioni TEA collana Super TEA;
consegna in 24 ore
€ 5,00
€ 4,25

-15%

Cuori allo specchio. Storie d'amore in cerca di risposte libro di Gramellini Massimo
Cuori allo specchio. Storie d'amore in cerca di risposte
libro di Gramellini Massimo 
edizioni TEA collana Narrativa Tea;
consegna in 24 ore
€ 11,00
€ 9,35

-15%

La magia di un buongiorno libro di Gramellini Massimo
La magia di un buongiorno
libro di Gramellini Massimo 
edizioni Longanesi collana Il Cammeo;
normalmente disponibile 3/5 gg
€ 14,90
€ 12,67

-15%

Fai bei sogni libro di Gramellini Massimo
Fai bei sogni
libro di Gramellini Massimo 
edizioni Longanesi collana La Gaja scienza;
consegna in 24 ore
€ 14,90
€ 12,67

-15%

L'ultima riga delle favole libro di Gramellini Massimo
L'ultima riga delle favole
libro di Gramellini Massimo 
edizioni TEA collana Super TEA Plus;
normalmente disponibile 3/5 gg
€ 10,00
€ 8,50
Potrebbero interessarti anche questi prodotti

-15%

Un amore più forte di me libro di Dueñas María
Un amore più forte di me
libro di Dueñas María 
edizioni Mondadori collana I miti;
consegna in 24 ore
€ 7,90
€ 6,72

-15%

Ogni piccola cosa interrotta libro di Celani Silvia
Ogni piccola cosa interrotta
libro di Celani Silvia 
edizioni Garzanti collana Narratori moderni;
consegna in 24 ore
€ 16,90
€ 14,37

-15%

La giostra delle anime libro di Barra Francesca Santamaria Claudio
La giostra delle anime
libro di Barra Francesca  Santamaria Claudio 
edizioni Mondadori collana Omnibus;
consegna in 24 ore
€ 19,00
€ 16,15

-15%

L'eroe libro di Farinotti Pino
L'eroe
libro di Farinotti Pino 
edizioni La nave di Teseo +
consegna in 24 ore
€ 18,00
€ 15,30

-15%

La danza dell'orologio libro di Tyler Anne
La danza dell'orologio
libro di Tyler Anne 
edizioni Guanda collana Narratori della Fenice;
consegna in 24 ore
€ 18,00
€ 15,30

-15%

Un segno invisibile e mio libro di Bender Aimee
Un segno invisibile e mio
libro di Bender Aimee 
edizioni Minimum Fax collana Sotterranei;
consegna in 24 ore
€ 16,00
€ 13,60

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Fai bei sogni"

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Fai bei sogni"
sandra pisano, 2012-04-24
4

“Fai bei sogni” è la storia di un dolore immenso, troppo grande per un bambino ancora troppo piccolo per capire, e troppo sensibile per poter accettare. È la storia di un tradimento del legame più forte, quello che nasce dalla pancia e si impregna di anima e sangue. È il legame con la propria madre: la base sicura di tutti i possibili legami. E in questa storia, la rottura di questo legame e l’incapacità degli altri adulti di restituire un senso credibile, apre una voragine nell’animo del bambino, che ancora da adulto, con la sua anima bambina, ferita deve fare i conti con questo dolore, con la paura di amare. La storia di Massimo Gramellini è in qualche modo, in misure e forme diverse, la storia di molti di noi. Di tutti quelli che ancora da adulti non sono riusciti a dare un nome alla difficoltà di andare avanti nel campo dell’amore, ora un campo minato di dolori senza titolo, ma non per questo meno dilanianti. Proprio come uno specchio guardato di traverso, sembra riflettere altro da noi, allo stesso modo questo intenso romanzo, costringe da una distanza di sicurezza, a guardare dentro di noi attraverso l’ancestrale terrore dell’abbandono, del rifiuto o della perdita delle persone amate. “Fai bei sogni” è una lente sui dolori che i bambini a volte sperimentano muti, sommersi dai dolori e dalle negazioni degli adulti, incapaci a loro volta di trovare un senso, che i bambini, limpidi sanno suggerire se ascoltati.

"Fai bei sogni"
Più linearità avrebbe giovato
ginspa, 2012-03-08
3

Qualche anno fa ho pubblicato un libro di ricordi della mia infanzia e ripenso a quanto mi è stato difficile evocare la figura di mia madre. Di lei avrei voluto dire tutte le virtù: mostrarne la tenerezza pudica, la generosità del cuore e soprattutto la capacità che aveva di perquisirmi l’anima, ma troppo era il timore che la parola suonasse stonata per un eccesso di vibrazione, che il racconto si facesse troppo facilmente celebrativo. Ho preferito perciò, per evitare o per attenuare il rischio di un pathos del tutto scontato, parlare non ‘di’ mia madre, ma ’con’ mia madre che dopo la sua morte sentivo sempre vicina: muta e viva. Questa premessa per dire che il nuovo libro di Massimo Gramellini contiene pagine toccanti che suscitano la commossa partecipazione del lettore. E tuttavia ho delle riserve da esprimere sulla strategia narrativa adottata, una strategia che instilla nel mio animo una sensazione di artificioso. Annunciando in limine al suo libro un mistero da svelare, l’autore finisce col prospettare a chi legge un itinerario in cui poco contano le tappe e sola riveste importanza la meta. Strategia, questa, che può andar bene per un romanzo giallo, ma che qui (almeno a mio avviso) stona. Mi sarei aspettato che Gramellini parlasse "con" la madre e, invece, il racconto si dipana attraverso una serie di "incidenti" di percorso che funzionano come "apposizioni ritardanti" cui è affidato il compito di creare ’suspense’ e di preparare la scena-madre finale. Può darsi che questa scelta narrativa sia stata fatta apposta per stuzzicare l’attenzione e per tener vivo l’interesse del lettore. Personalmente, in una materia che tanto si addice al confessionale del cuore, avrei preferito un racconto più lineare. Svelato il mistero fin dall’inizio, il "figlio abbandonato" avrebbe potuto dialogare "con" la madre per chiederle spiegazioni, per piangere con lei, per dirle quanti patimenti gli era costato quel suo improvviso partire. Ma forse divago e ho l’aria di consigliare a Gramellini di dire ciò che lui (per adottare e adattare le parole messe in epigrafe al suo libro) "non voleva dire"