ricerca
avanzata

Radici

di Alex Haley edito da BUR Biblioteca Univ. Rizzoli, 2005

Informazioni bibliografiche del Libro

 

Radici: Nella seconda metà del Settecento il giovane Kunta Kinte viene strappato dal suo villaggio africano e portato in America come schiavo. La sua vita cambierà, come quella dei suoi discendenti: Bell, Kizzy, Chicken George e tutti gli altri, fino a giungere ad Alex Haley, l'autore di queste pagine.
In the second half of the eighteenth century the young Kunta Kinte is torn from his African village and brought to America as a slave. His life will change, like that of his descendants: Bell, Kizzy, Chicken George and everyone else, until Alex Haley, the author of these pages.

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Radici"

Dello stesso autore: Haley Alex
RACINES libro di HALEY ALEX
RACINES
libro di HALEY ALEX 
edizioni Flammarion
€ 14,60
Potrebbero interessarti anche questi prodotti

-15%

L'isola dell'abbandono libro di Gamberale Chiara
L'isola dell'abbandono
libro di Gamberale Chiara 
edizioni Feltrinelli collana I narratori;
consegna in 24 ore
€ 16,50
€ 14,03

-15%

Un sogno che fa male libro di Caruso Gabriele
Un sogno che fa male
libro di Caruso Gabriele 
edizioni Mondadori collana Novel;
consegna in 24 ore
€ 16,00
€ 13,60
Verso di me libro di Verducci Luca
Verso di me
libro di Verducci Luca 
edizioni Capponi Editore
consegna in 24 ore
€ 12,00

-15%

Facciamo che ero morta libro di Beagin Jen
Facciamo che ero morta
libro di Beagin Jen 
edizioni Einaudi collana Supercoralli;
consegna in 24 ore
€ 19,00
€ 16,15
Non vi lascerò orfani libro di Bignardi Daria
Non vi lascerò orfani
libro di Bignardi Daria 
edizioni Mondadori collana Oscar absolute;
consegna in 24 ore
€ 13,00
La memoria della cenere libro di Marchelli Chiara
La memoria della cenere
libro di Marchelli Chiara 
edizioni NN Editore collana La stagione;
consegna in 24 ore
€ 18,00

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Radici"

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Radici"
radici
sonnygirl, 2010-09-10
5

Una delle pagine più vergognose della storia americana: la schiavitù. A cavallo tra 700 e 800 furono milioni gli africani strappati alla loro terra d’origine e trasportati in condizioni disumane sino a destinazione, la civile America, diventando l’anello più debole di una società ancora agli albori. Il libro ripercorre la storia dell’africano Kunta Kinte nel suo percorso umano, da giovane schiavo ribelle assetato di libertà sino a una pacata maturità, dove la rabbia lascia il posto alla rassegnazione, vuoi anche per gli affetti: una moglie devota, una figlia a cui tramandare il suo vissuto, nuove radici che pian piano s’insinuano facendogli riacquistare la propria identità. Identità, quella che attraverso le generazioni, porterà il pronipote, nonchè autore del testo, Alex Haley a calcare nuovamente la terra D’Africa, dove un giorno di tanti anni prima un ragazzino correva libero.