ricerca
avanzata

Testa d'argento

di Luigi Malerba edito da Mondadori, 2018

Informazioni bibliografiche del Libro

 

Testa d'argento: "Testa d'argento" raccoglie una serie di racconti scritti in prima persona, perché il lettore potesse immedesimarsi meglio. Racconti tanto diversi tra loro da disegnare una geografia umana curiosa e inquietante. Pubblicato per la prima volta nel 1988, vinse il premio Grinzane Cavour.

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Testa d'argento"

Dello stesso autore: Malerba Luigi
Il vermetto nero nero libro di Malerba Luigi
Il vermetto nero nero
libro di Malerba Luigi 
edizioni Ideestortepaper
in pubblicazione
€ 16,00

-5%

Fantasmi romani libro di Malerba Luigi
Fantasmi romani
libro di Malerba Luigi 
edizioni Mondadori collana Oscar moderni;
€ 15,00
€ 14,25

-5%

Diario di un sognatore-La composizione del sogno libro di Malerba Luigi
Diario di un sognatore-La composizione del sogno
libro di Malerba Luigi 
edizioni Mondadori collana Oscar moderni;
€ 14,00
€ 13,30
Le pietre volanti libro di Malerba Luigi
Le pietre volanti
libro di Malerba Luigi 
edizioni Mondadori collana Oscar moderni;
€ 15,00

-5%

La superficie di Eliane libro di Malerba Luigi
La superficie di Eliane
libro di Malerba Luigi 
edizioni Mondadori collana Oscar moderni;
€ 14,00
€ 13,30
Le maschere libro di Malerba Luigi
Le maschere
libro di Malerba Luigi 
edizioni Mondadori collana Oscar moderni;
€ 15,00
Potrebbero interessarti anche questi prodotti

-5%

Eva Luna racconta libro di Allende Isabel
Eva Luna racconta
libro di Allende Isabel 
edizioni Feltrinelli collana Universale economica;
disponibilità immediata
€ 7,50
€ 7,13
Prima che cali il silenzio libro di Scanu Laura Buonocore A. (cur.)
Prima che cali il silenzio
libro di Scanu Laura  Buonocore A. (cur.) 
edizioni Laura Capone Editore
disponibilità immediata
€ 7,99

-5%

Il gatto che aggiustava i cuori libro di Wells Rachel
Il gatto che aggiustava i cuori
libro di Wells Rachel 
edizioni Garzanti collana Super g;
disponibilità immediata
€ 6,90
€ 6,56
Yeled Chuz, Michal e Nur sui campi di cotone. Racconti di Israele, dopo libro di Israel De Benedetti C.
Yeled Chuz, Michal e Nur sui campi di cotone. Racconti di Israele, dopo
libro di Israel De Benedetti C. 
edizioni Le Château Edizioni
disponibilità immediata
€ 12,00

-5%

L'ora nona libro di McDermott Alice
L'ora nona
libro di McDermott Alice 
edizioni Einaudi collana Einaudi. Stile libero big;
disponibilità immediata
€ 17,50
€ 16,63

-5%

Persone normali libro di Rooney Sally
Persone normali
libro di Rooney Sally 
edizioni Einaudi collana Supercoralli;
disponibilità immediata
€ 19,50
€ 18,53

 Recensioni Scrivi la tua recensione del libro "Testa d'argento"

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Testa d'argento"
La farsa della vita
Alex Toppi, 2011-11-11
4

Raccolta di monologhi che si rivelano essere ossessioni, follie raccontate, piccole o grandi schizofrenie freddissime, di lucidità spaventevole. Luigi Malerba, con questo ch’è tra gli ultimi suoi volumi vergati, abbandona la fantasia sul passato (sia Roma, Bisanzio o la Grecia di Ulisse) e propone la rappresentazione del coevo attraverso voci malate che fanno tempo malato. Non più contadini, non più giovani fanciulle dalle carni abbondanti, non più naviganti di mare e viandanti di terra ma la medio-alta borghesia: pseudo-intellettuali, ceto medio, professionisti arricchiti esprimono tic, fissazioni, patologie fisiche o mentali attraverso un linguaggio celere, scattante, ricolmo di cliché e verbalità da luogo comune. Si rivela così, racconto dopo racconto (ovvero voce dopo voce) il ritratto di un mondo disturbato, che per esprimersi accumula, mette insieme e riversa tutto in una prosa alterata e abbagliante: il comico e il tragico, il conscio e l’inconscio, l’intimo e il pubblico. Se a tratti si ride si tratta, pur tuttavia, di risata assai amara giacché la pagina finisce per essere uno specchio: sentendo parlare questi folli "normali" viene di sentirsi normali "un po’ folli". Tra i Malerba migliori, degno della vitalità linguistica e della fantasia libera e disimpegnata dei primi tempi (e dei primi sforzi) di scrittura. Ne dice Walter Pedullà che l’opera è "una farsa in cui si pensano e si dicono l’impensato e l’impensabile come fossero regola". Esattamente: una farsa, quant’è farsa la vita.