ricerca
avanzata

Gator

Un film in dvd di  Reynolds Burt  distribuito da Mgm/Ua Home Video, 2005

Davvero niente male questo sequel di «McKlusky, metà uomo metà odio» (White Lightning, 1973; adorato da Quentin Tarantino, diretto tre anni prima da Joseph Sargent, che sostituì all’ultimo momento Steven Spielberg, il quale avrebbe dovuto debuttare alla regia proprio con quel film!). Le due pellicole fanno parte di un particolare intergenere definito “hixploitation” (film che enfatizzano storie del Profondo Sud degli USA). A differenza del primo episodio, dove Reynolds era solo il protagonista, «Gator» (1976) è sia diretto che interpretato dal simpatico attore. Personalmente preferisco decisamente questo seguito rispetto al precedente di Sargent: Reynolds regista infatti, punta di più sulla commedia, su una maggior presenza di bellezze femminili e anche la fotografia e il modo di riprendere gli esterni paludosi della Georgia è più piacevole rispetto alle inquadrature a tratti squallide e in definitiva abbastanza deprimenti che caratterizzavano la tanto celebrata pellicola di Sargent. Se vi piacciono i film d’inseguimenti con auto e motoscafo, gli ambienti e le facce anni ’70, il machismo molto autoironico di Reynold, beh, questo è il film che fa per voi.

Recensione Unilibro a cura di John Robie

Dettagli del prodotto

  • Titolo: Gator
  • Regia:  Reynolds Burt
  • Distributore: Mgm/Ua Home Video
  • Data di Pubblicazione: 23 Febbraio '05
  • Genere: Avventura
  • Cast:  Burt Reynolds Jack Weston Jerry Reed Lauren Hutton
  • Durata: 112'
  • Formato video: Widescreen
  • Codice area: 2 (Europa/Giappone)
  • Colore: 
  • Lingue: Francese, Inglese, Italiano, Spagnolo, Tedesco, Polacco
  • Sottotitoli: Francese, Greco, Inglese per non udenti, Italiano, Olandese, Spagnolo
  • EAN-13: 8010312055126
 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Gator"
Gator
John Robie, 2011-11-26
4

Davvero niente male questo sequel di «McKlusky, metà uomo metà odio» (White Lightning, 1973; adorato da Quentin Tarantino, diretto tre anni prima da Joseph Sargent, che sostituì all’ultimo momento Steven Spielberg, il quale avrebbe dovuto debuttare alla regia proprio con quel film!). Le due pellicole fanno parte di un particolare intergenere definito “hixploitation” (film che enfatizzano storie del Profondo Sud degli USA). A differenza del primo episodio, dove Reynolds era solo il protagonista, «Gator» (1976) è sia diretto che interpretato dal simpatico attore. Personalmente preferisco decisamente questo seguito rispetto al precedente di Sargent: Reynolds regista infatti, punta di più sulla commedia, su una maggior presenza di bellezze femminili e anche la fotografia e il modo di riprendere gli esterni paludosi della Georgia è più piacevole rispetto alle inquadrature a tratti squallide e in definitiva abbastanza deprimenti che caratterizzavano la tanto celebrata pellicola di Sargent. Se vi piacciono i film d’inseguimenti con auto e motoscafo, gli ambienti e le facce anni ’70, il machismo molto autoironico di Reynold, beh, questo è il film che fa per voi.

Attenzione


L'immagine che stai per visualizzare contiene materiale riservato ad un pubblico adulto.

Se hai un'età inferiore a 18 anni o ritieni che materiale del genere possa turbarti e offendere la tua persona non proseguire.

Proseguendo invece, ti assumi ogni responsabilita civile e penale se nel tuo paese la visione di materiale per adulti è considerata illegale.



« Annulla     Prosegui »