ricerca
avanzata

Apocalypto

Un film in dvd di  Gibson Mel  distribuito da Eagle pictures, 2007

Nell'America di 600 anni fa la civiltà; Maya sta per essere travolta dall'arrivo degli spagnoli, in realtà; il suo declino è già; cominciato. Nel profondo della foresta un popolo pacifico sta per conoscere il vero terrore, il sangue, il dolore, la morte. I terribili Holcane sono pronti a sacrifici umani per calmare il dio Sole. Il fiero Zampa di Giaguaro, un giovane eroe destinato al sacrificio, si salva ma è costretto a una disperata corsa, braccato come una preda. Vola verso il suo villaggio travolgendo tutto, difendendosi per sopravvivere. Perché in fondo al pozzo ha nascosto la sua famiglia e perché deve continuare a inseguire il proprio destino.

Dettagli del prodotto

 
Le Recensioni degli Utenti Unilibro
"Apocalypto"
APOCALYPTO
Gino, Michele e il Conte Dracula, 2012-03-21
3

Dopo il tanto discusso “La passione di Cristo”, Mel Gibson torna da regista alla produzione di un nuovo film in lingua nativa, trattante però tematiche meno delicate. Difatti questa volta la lingua è il maya yucateco, ed il soggetto è la civiltà precolombiana della penisola dello Yucatan, nell’America Centrale. Questa è tratteggiata prossima al decadimento, prossima all’arrivo degli europei, ed il film si rifà, come esplicita il titolo, all’”apocalisse”, al tramontare dell’epoca dei grandi imperi centro-americani. Il film manifesta una maniacale cura alla ricerca dei costumi, delle tradizioni, degli ambienti e delle conoscenze appartenenti ai Maya, ed è per favorire questo scopo che Gibson si è servito di attori non professionisti, bensì da nativi del continente, conoscitori della lingua aborigena, ancora parlata in alcuni villaggi. Eppure, il lato storico e l’accurata ricostruzione delle usanze (Anche quelle più cruente…), non fanno che da sfondo ad una vicenda incalzante, prima ad un viaggio travagliato e poi ad una disperata caccia all’uomo, angosciante ed infervorante. Quando i guerrieri di una città soggiogano un villaggio, Zampa di Giaguaro, viene condotto prigioniero, assieme a tutti gli altri uomini, mentre le donne vengono violentate ed uccise. Ma il loro destino è segnato… Saranno sacrificati, in tributo al dio Sole. Tuttavia dopo aver visto morire, trucidati uno dopo l’altro molti dei suoi amici, il destino vuole che quella non sia la sorte di Zampa di Giaguaro… Parallelamente, la sua compagna, sfuggita alla morte alla distruzione del villaggio, si ritrova intrappolata in un pozzo, incinta, con un altro piccolo figlio con lei. Per il resto, il film è molto semplice, la trama è lineare, la contrapposizione tra bene e male netta ed è praticamente assente ogni forma di approfondimento psicologico dei personaggi. Inoltre, anche questa volta la violenza non manca affatto nel film di Mel Gibson, che difatti è stato vietato in molti paesi, ma va detto che le popolazioni centro-americane, è provato, essere state molto sanguinarie. Nonostante ciò il complesso risulta tutt’altro che negativo, poiché raramente si assiste a film capaci di creare una tale tensione: assillante e infervorante, affliggente nel tragico inizio del film, e stimolante nella caccia all’uomo successiva. Di tanto in tanto fa comparsa un’angosciante violenza, atta, in diversi punti, a sottolineare la crudeltà intrinseca nell’uomo, pronta a dilagare nella battaglia per la sopravvivenza o per un desiderio irrefrenabile di vendetta… Il clima è teso e la tensione palpitante, il cuore batte sempre più veloce; “Apocalypto” risulta più che ben fatto e soddisfacente, pur essendo, indubbiamente un film non per tutti.

Attenzione


L'immagine che stai per visualizzare contiene materiale riservato ad un pubblico adulto.

Se hai un'età inferiore a 18 anni o ritieni che materiale del genere possa turbarti e offendere la tua persona non proseguire.

Proseguendo invece, ti assumi ogni responsabilita civile e penale se nel tuo paese la visione di materiale per adulti è considerata illegale.



« Annulla     Prosegui »