ricerca
avanzata

«Ci chiamano barbari». Lotte sociali e movimento sindacale in Sicilia nel secondo dopoguerra (1943-1950). E-book. Formato PDF

Un ebook di  Bruno Roberto  edito da Edizioni Scientifiche Italiane, 2013

La Sicilia, con le sue peculiarità storiche, geografiche ed economico-sociali, si presenta come un interessante case study delle lotte del secondo dopoguerra e del legame fra questo ciclo di agitazioni e la rinascita del movimento sindacale. Sin dai mesi dell'occupazione alleata si apre infatti una lunga stagione di conflitti sociali contro la miseria, la disoccupazione e il carovita. Accanto ai contadini inlotta per l'applicazione dei "decreti Gullo" si scopre anche una vasta schiera di altre categorie lavoratrici (edili, minatori, braccianti) che diventano presto protagoniste di un'ampia mobilitazione. A ciò fa da contrappeso la dimensione antisindacale della violenza mafiosa e della repressione poliziesca, a cui il sindacato risponde a livello locale con la costruzione capillare delle proprie strutture e con la formazione dei dirigenti. È fra queste figure che si compie l'alfabetizzazione alla politica, ai diritti e alla democrazia dei lavoratori siciliani, all'interno della prospettiva politico-sindacale offerta dalla Cgil a livello nazionale.

Informazioni bibliografiche